Nuoto di fondo, delusione Bruni solo quattordicesima: “Risultato inatteso, provo rabbia”

Pubblicità
Pubblicità

TOKYO – Aveva un obiettivo, Rachele Bruni. Ma lo ha perso a metà strada nella maratona di 10 appiccicosi chilometri nell’umida baia di Tokyo. Solo quattordicesima la nuotatrice toscana, 30 anni, che fu d’argento (dopo la squalifica della francese Aurelie Muller, che la affondò al tocco) nell’Oceano di Copacabana a Rio dove l’oro fu di Sharon Van Rouwendaal: la 27enne olandese all’Odaiba Marine Park giapponese è d’argento per soli 9 centesimi, l’oro va all’imperitura Ana Marcela Cunha, 29 anni, brasiliana, che non manca mai un podio al livello mondiale dal 2013 ma mai era riuscita a salire sul podio olimpico (10^ a casa sua in Brasile): a 1 km dal traguargo, Ana Marcela accelera e va…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

5€/mese per 3 mesi poi 13,99€/mese per 12 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source