Olanda, Van Gaal positivo al Covid ma va in panchina contro la Germania

Pubblicità
Pubblicità

Louis Van Gaal non perde occasione per far parlare di sé e per far discutere: il ct dell’Olanda ha ammesso di essere andato in panchina martedì sera, per l’amichevole contro la Germania ad Amsterdam, pur essendo ancora positivo al Covid. “Il medico mi ha detto che è solo un residuo del virus, ai rapidi sono negativo, al molecolare ancora no”, si è giustificato il 70enne tecnico oranje con i giornalisti dopo averli invitati a tenersi a distanza. La positività, infatti, non gli ha impedito di presenziare, senza mascherina, alla conferenza stampa a fine partita (finita 1-1) dopo che aveva abbracciato i propri giocatori e quelli avversari al triplice fischio. Sul tecnico ex Ajax si sono riversate le critiche dei media tedeschi anche perché ha già fatto sapere che a causa della positività diserterà i sorteggi dei mondiali in programma venerdì.

Amichevoli: Olanda-Germania 1-1, tutto facile per Spagna e Francia

Una vita intrisa di polemiche

Van Gaal, tornato ad agosto per la terza volta alla guida dell’Olanda al posto del dimissionario Frank de Boer (“Se fossi stato la Federcalcio, anch’io mi sarei ingaggiato. Chi altro?”, commentò in modo poco umile), non è nuovo a uscite controverse e scivoloni, compreso quello dalla bici che a novembre gli è costato una frattura all’anca (seguì i successivi allenamenti e la gara con la Norvegia in carrozzina, ndr). L’uomo che incarna la testardaggine olandese, come disse Johan Cruyff, nei giorni scorsi ha messo nel mirino l’idea di disputare i mondiali in Qatar (“Una stronzata..”) e ha replicato al suo difensore Virgil van Dijk che aveva detto di preferire il 4-3-3 al suo 3-4-1-2 con un secco “la tattica la decide l’allenatore”. Il tecnico di Amsterdam si è anche tolto un sassolino verso il Manchester United, club che lo esonerò nel 2016, suggerendo all’allenatore dell’Ajax, Ten Hag, di non accettarne la corte: “Deve scegliere un club di calcio e non un club commerciale”.

Real Madrid: Ancelotti positivo al Covid, a Vigo il figlio Davide in panchina

Criticato malgrado la qualificazione ai Mondiali

Per ora, comunque, Van Gaal i risultati li ha portati: l’Olanda si è qualificata per i Mondiali (dopo essere rimasta fuori da quelli in Russia) vincendo 6 partite e pareggiando le altre 2, anche se molti giornalisti della vecchia scuola rimpiangono il calcio totale olandese degli anni ’70 e ’80. Uno di loro, Valentijn Driessen del De Telegraaf, lo ha criticato apertamente per il difensivismo e il tecnico gli ha replicato rimproverandolo di non avere visione per il calcio e “nemmeno per il giornalismo”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source