Olga, fuggita da Kiev con il figlio di 6 mesi: “Cucino il borscht per la famiglia che ci ospita”

Pubblicità
Pubblicità

Olga Andriichuk è ucraina, ha 27 anni ed è un’architetta. Il 4 marzo scorso – otto giorni dopo l’inizio dell’invasione russa – è scappata da Kiev insieme al figlio Timofif Los (detto Timosch) di sei mesi, e insieme alla mamma Tatiena di 47 anni. Il 5 marzo, madre, nonna e nipote hanno raggiunto Monaco dove sono stati accolti da Enrico Agostoni e dalla moglie Kateryna, cugina di Olga.

“Non hanno pianificato quanto restare da noi – racconta Agostoni- Inizialmente avevano pensato una settimana, massimo due. Invece la guerra sembra trascinarsi. Non hanno fatto piani a lungo o medio termine. Ma nemmeno a breve. La verità é che viviamo giorno per giorno”.

La ventisettenne preferisce non parlare del conflitto né del marito rimasto in Ucraina. Preferisce invece cucinare il borscht, zuppa tradizionale del suo Paese, per chi la ospita e condividerne la ricetta. “Questo piatto per me rappresenta la famiglia – spiega – Spero di tornare a preparalo a casa mia, nella mia città, a Kiev”.

A cura di Tecla Biancolatte, riprese di Enrico Agostoni, montaggio di Lorenzo Urbani

Cucina ucraina: i 6 piatti da assaggiare una volta nella vita di Jeanne Perego

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source