Olimpiadi oggi 3 agosto, le gare in programma per l’Italia e i risultati: record del mondo nei 400 ostacoli

Pubblicità
Pubblicità

Il norvegese Warholm oro con record mondiale sui 400 metri ostacoli

Il norvegese Karsten Warholm ha vinto la medaglia d’oro nei 400 metri ostacoli ai Giochi di Tokyo con il nuovo record del mondo di 45″94 davanti all’americano Raj Beniamin e al brasiliano Alisson dos Santos. Ottavo posto per Alessandro Sibilio in 48″77.

Desalu in semifinale nei 200 con il quarto tempo

Eseosa Desalu si è qualificato per le semifinali dei 200 metri delle Olimpiadi di Tokyo dopo aver fatto segnare un ottimo 20″29 in batteria, quarto tempo dell’intero primo turno. L’azzurro ha corso nella batteria più veloce, la sesta, vinta dall’americano Kenneth Bednarek in 20″01 davanti al dominicano Yancarlos Martinez (20″17). La stella statunitense Noah Lyles ha ottenuto il terzo crono, 20″18. Eliminato l’altro italiano in gara, Antonio Infantino con 20″90, 34/o tempo del turno. La semifinale è in programma oggi alle ore 20,50 ora di Tokyo, le 13,50 in Italia. Domani la finale.

Salto in lungo, oro alla tedesca Mihambo

 Dopo l’oro continentale del 2018, quello mondiale del 2019, per la tedesca Malaika Mihambo è arrivato anche quello olimpico. La ventisettenne saltatrice teutonica, padre di Zanzibar e madre di Heidelberg, ha vinto con un salto a 7,00, il penultimo della sua serie che era iniziata con 6,95. Dopo i primi tre salti, Mihambo era terza alle spalle dell’americana Brittney Reese che al secondo salto aveva ottenuto 6,97, stessa misura della nigeriana Esa Brume. Dopo il bronzo di Rio 2016, resta senza medaglia per appena sei centimetri la serba Ivana Spanovic.

Basket, la Slovenia vola in semifinale

Netta vittoria della Slovenia nel primo quarto di finale del basket maschile a Tokyo 2020. La squadra della star Luka Doncic batte la Germania 94-70, con la star dei Dallas Mavericks che chiude la sua gara con 20 punti, 11 assist e 8 rimbalzi. A dargli manforte è stato Zoran Dragic (27 punti, 11 su 13 al tiro). Giovedì la semifinale con la vincente tra Italia e Francia (in campo alle 10-20 italiane).

Salto triplo, Dallavalle e Ihemeje in finale

Con il terzo e il quinto salto nei rispettivi gruppi, Andrea Dallavalle e Emmanuel Ihemeje entrano nella finale del salto triplo ai Giochi di Tokyo. Il primo raggiunge i 16,99 metri, settima misura complessiva si guardano entrambi i raggruppamenti. Il secondo si è invece fermato a 16.88, che vale il nono posto nella classifica generale che determina i finalisti. Molto lontano il portoghese Pedro Pichardo (17,71), che ha dominato le qualificazioni davanti al turco Necati Er (17,13). Niente finale per Tobia Bocchi, terzo italiano: il suo 16,78 vale solo il 13 posto, primo degli esclusi. La finale sarà giovedì alle 4. L’ultima volta che due azzurri si sono qualificati per una finale olimpica è stata a londra 2012, quando Fabrizio Donato conquistò la medaglia di bronzo e Daniele Greco si classificò quarto.

Kayak 200: Genzo settima, Burgo fuori in semifinale

Nella canoa sprint Francesco Genzo ha concluso al settimo posto la finale del K1 200 metri delle Olimpiadi di Tokyo. L’oro è stato vinto dalla neozelandese Carrington, argento alla spagnola Portela, bronzo alla danese Jorgensen. Genzo era arrivata nella fase conclusiva grazie al quarto tempo otenuto durante le semifinali. Non ce l’ha fatta invece Samuele Burgo a entrare nella finale principale del K1 1000 uomini: l’atleta siracusano finisce quinto nella semifinale che qualificava i primi quattro.

K2 500 donne, oro Nuova Zelanda

Le neozelandesi Lisa Carrington e Caitlin Regal hanno vinto la medaglia d’oro nella canoa sprint K2 500 metri. Argento alla Polonia, bronzo all’Ungheria.

Vela, 49er: oro a Grael/Kunze

Le brasiliane Martine Grael e Kahena Kunze hanno vinto la medaglia d’oro nella vela, categoria 49er FX. Argento alla Germania, bronzo all’Olanda.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source