Omicidio Attanasio, indagati due funzionari Onu. Procura: “Mentirono su missione”. La moglie: “Senza errori sarebbe vivo”

Pubblicità
Pubblicità

Le indagini sono terminate. Dopo un anno dalla morte dell’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, e del carabiniere che lo scortava, Vittorio Iacovacci, i militari dell’Arma del reparto antiterrorismo hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini a due dipendenti del Programma Alimentare Mondiale. 

Rocco Leone e Mansour Luguru Rwagaza sono accusati di omicidio colposo, per non aver adottato tutte le cautele necessarie alla buona riuscita della missione Nord Kivu, quella in cui il 22 febbraio i due italiani sono stati uccisi lungo la strada RN2, in una zona del Congo dove negli ultimi anni ci sono stati una ventina di conflitti a fuoco tra gruppi criminali e l’esercito regolare.

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi, poi 5,99€ per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50€ a settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source