Omofobia, Salvini: “Ddl Zan è follia, grazie alla Lega lo abbiamo fermato”. Vito (Fi): “Si vanta pure, vergogna”

Pubblicità
Pubblicità

“Grazie alla Lega, è stata fermata quella follia chiamata ddl Zan”. Nonostante le proteste, le polemiche, le manifestazioni, il leader della Lega continua a rivendicare la bontà dello stop al decreto legge contro l’omotransfobia. “A me non interessa la vita sessuale degli altri – ha detto Matteo Salvini intervenendo all’assemblea regionale del Carroccio in Puglia – Eterosessuali, omosessuali, transessuali, bisessuali, pansessuali a me non me ne frega niente. Ognuno dei suoi affetti fa quello che vuole ma il ddl Zan che avrebbe cancellato quello che siamo. Noi l’abbiamo contestata perchè il ddl Zan tira in ballo i bambini, non è accettabile”.

Ma le parole del leader della Lega suscitano le proteste del deputato di Forza Italia, Elio Vito. “Salvini si vanta di avere fermato il ddl Zan  – scrive su Twitter –  invece dovrebbe vergognarsene, c’è chi per la propria affettività, per la propria sessualità viene odiato, discriminato, picchiato, questo voleva punire la legge, non le idee e le opinioni. Che vergogna, se ne vanta pure!”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source