Omofobia su bus a Roma, passeggero insulta due ragazzi che si baciano: “Fate schifo, vergognatevi”

Pubblicità
Pubblicità

“Fate schifo a baciarvi davanti alla gente, mettetevi dietro un angolo”. Ennesima aggressione omofoba a Roma a ll’indomani del Pride. Due ragazzi salgono a bordo dell’autobus 309 che da Tiburtina viaggia verso piazza Bologna. Si scambiano un bacio, maun uomo che viaggia sullo stesso mezzo inizia ad insultarli: “Scendete o vi devo menare? Non vi vergognate per niente, con i ragazzini che ci stanno?”. “Sei tu che devi vergognarti”, è la risposta di A., 20 anni, che preferisce mantenere l’anonimato perché non ha ancora fatto comig out in famiglia. Il ragazzo spiega di aver iniziato a registrare per poter denunciare l’episodio: “Tra i miei migliori amici c’è Jean Pierre Moreno – spiega riferendosi al ragazzo aggredito alla fermata di Valle Aurelia – E alla luce di tutte le aggressioni degli ultimi tempi voglio che passi questo messaggio, specie per i più giovani: nessuno deve vergognarsi di scambiarsi un bacio, sono gli omofobi a doversi vergognare”. Il commento arriva da Gaynet che ha intercettato la vittima di aggressione: “Le parole che sentiamo in questa testimonianza sono l’ennesima dimostrazione di quanto serva una legge contro l’odio. Urlare in pubblico a una persona “voi gay fate schifo” è un comportamento che incita alla discriminazione e all’odio. Quante altre aggressioni dobbiamo vedere prima che si approvi il ddl Zan?”, commenta il segretario Rosario Coco.

A cura di Eugenia Nicolosi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source