Pallone d’Oro, la grande attesa: sfida tra Messi e Lewandowski, ma non mancano gli outsider

Pubblicità
Pubblicità

Ancora un po’ di pazienza e poi capiremo chi sarà l’erede di Messi. O se l’argentino sarà il successore di se stesso. Si assegna al Théâtre du Châtelet di Parigi il Pallone d’Oro 2021 e il 30 del Psg è il favorito numero uno per la vittoria. Per la Pulce si tratterebbe del settimo riconoscimento, due in più di Cristiano Ronaldo, che non sarà presente alla premiazione. L’avversario più quotato è Robert Lewandowski, centravanti del Bayern Monaco e della Polonia, vincitore dell’ultima Scarpa d’Oro. La giuria è composta da giornalisti, dai capitani e dagli allenatori delle nazionali affiliate alla Fifa. Nel 2020 il Pallone d’Oro non è stato assegnato causa pandemia.

Barella al 26° posto

Intanto ‘France Football’ sta svelando progressivamente la classifica, partendo tra coloro che si sono piazzati in fondo alla classifica dei Top 30. Così al 29/o posto a pari merito ci sono il difensore del Chelsea Cesar Azpilicueta, spagnolo che con i Blues ha vinto la Champions, alla pari con chi il trofeo lo ha conquistato nel 2018, ovvero il croato del Real Madrid Luka Modric. L’azzurro Nicolò Barella è invece 26/o, alla pari con Gerard Moreno del VIllarreal vincitore dell’Europa League e  con Ruben Dias, difensore portoghese del Manchester City proclamato miglior giocatore della scorsa Premier League. L’altro interista Lautaro Martinez è invece 21/o alla pari con il portoghese Bruno Fernandes del Manchester United. Soltanto 23/o è il bomber dell’Inghilterra e del Tottenham Harry Kane, 24/o è il ‘golden boy’ (classe 2002) del Barcellona Pedri e 25/o Phil Foden del Manchester City.

Il gol più bello

Non solo Pallone d’Oro. Il gol più bello dell’anno verrà premiato con il Puskas Award 2021. In corsa undici reti da stropicciarsi gli occhi. Sono state messe a segno da Luis Díaz (Colombia) in Brasile-Colombia di Copa América del 23 giugno; Gauthier Hein (Francia) in Niort-Auxerre di Ligue2 del 10 aprile; Érik Lamela (Argentina) in Arsenal-Tottenham di Premier League del 14 marzo; Valentino Lazaro (Austria) in Bayer Leverkusen-Borussia Monchengladbach di Bundesliga dell’8 novembre 2020; Riyad Mahrez (Algeria) in Zimbabwe-Algeria nelle qualificazioni di Coppa d’Africa del 16 novembre 2020; Sandra Owusu-Ansah (Ghana) in Kumasi Sports Academy Ladies FC-Supreme Ladies FC valida per la Ghana Women’s Premier League dell’8 maggio 2021; Vangelis Pavlidis (Grecia) in Willem II-Fortuna Sittard di Eredivisie del 16 maggio; Daniela Sánchez (Messico) in Querétaro-Atlético de San Luis, Liga MX Femenil, del 16 gennaio; Patrik Schick (Repubblica Ceca) in Repubblica Ceca-Scozia, Europei, del 14 giugno; Mehdi Taremi (Iran) in Chelsea-Porto, match di Champions League del 13 aprile e Caroline Weir (Scozia) in Manchester City Wfc-Manchester United Wfc, sfida della Fa Women’s Super League del 12 febbraio.

Il portiere più bravo

Gianluigi Donnarumma, miglior giocatore di Euro 2020, si giocherà il titolo di miglior portiere dell’anno con Alisson (Liverpool), Edouard Mendy (Chelsea), Manuel Neuer (Bayern) e Kasper Schmeichel (Leicester).

Il Pallone d’oro femminile

Venti calcatrici, invece, si giocheranno il terzo Pallone d’Oro femminile della storia. Il primo è stato assegnato alla norvegese Hegerberg nel 2018, il secondo all’americana Rapinoe nel 2019, poi lo stop per Covid. In corsa ci sono Stina Blackstenius (Bk Hacken), Sam Kerr (Chelsea), Marie-Antoinette Katoto (Psg), Magdalena Eriksson (Chelsea), Alexia Putellas (Barcellona), Samantha Mewis (North Carolina Courage), Vivianne Miedema (Arsenal), Wendie Renard (Lione), Pernille Harder (Chelsea), Sandra Panos (Barcellona), Jessie Fleming (Chelsea), Ashley Lawrence (Psg), Lieke Martens (Barcellona), Irene Paredes (Barcellona) Christine Sinclair (Thorns fc), Christine Endler (Lione), Fran Kirby (Chelsea), Ellen White (Manchester City), Jennifer Hermoso (Barcellona) e Kadidiatou Diani (Psg).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source