201417055 30aada1f 8add 47ef 809e 4c6a37b7fd30

Parma-Sassuolo 1-3, i neroverdi sperano ancora nel settimo posto

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

201417055 30aada1f 8add 47ef 809e 4c6a37b7fd30

PARMA – Il Sassuolo vince il derby emiliano contro il Parma espugnando 3-1 il Tardini e tenendo viva la speranza, a 90′ dalla fine del campionato, di agganciare il settimo posto che vale l’Europa. Tris neroverde che porta le firme di Locatelli su rigore, Defrel e Boga. per i ducali, sempre più ultimi in classifica, bella quanto inutile la rete di Bruno Alves che non evita l’ottavo ko consecutivo.

<< La cronaca della partita >>

Parma in maglia nera contro il razzismo

Il Parma scende in campo con la maglietta tutta nera (e con il pugno chiuso disegnato sotto il nome) a sostegno del movimento ‘Black Lives Matter’ contro il razzismo. Inoltre, prima del fischio d’inizio, i calciatori s’inginocchiano come avviene nella Premier League. E’ un derby e basterebbe quella come motivazione, il Sassuolo però vuole tenere viva la speranza di agguantare il settimo posto, mentre il Parma, già retrocesso, vorrebbe simbolicamente abbandonare almeno l’ultimo posto in classifica.

Prodezza di Bruno Alves

La gara si sblocca alla metà del primo tempo quando Busi atterra Raspadori dopo un miracolo di Sepe su Berardi. Il capitano del Sassuolo, dopo l’errore dagli 11 metri contro la Juventus, lascia l’incarico a Locatelli che dal dischetto spiazza il portiere ducale. La risposta del Parma non si fa attendere e al 32′, da una punizione di Hernani, Bruno Alves si inventa un gol spettacolare con un tiro al volo sotto all’incrocio.

Sassuolo, l’addio di De Zerbi: ”Andrò via, abbiamo raggiunto l’apice”

De Zerbi sfata il tabù D’Aversa

Nella ripresa il Sassuolo ne ha di più e al 62′ torna in vantaggio con un altro grande gol: assist di Berardi e spaccata al volo di Defrel per il 2-1. Passano 7′ e Boga fulmina con un potente sinistro Sepe per il definitivo 3-1. Nel finale reazione d’orgoglio dei padroni di casa, ma Consigli si guadagna un voto alto in pagella respingendo i tentativi dei neo-entrati Pellé, Brugman e Gervinho. Con questo successo, il primo in carriera di De Zerbi contro D’Aversa, i neroverdi tornano a mettere pressione al settimo posto della Roma, distante due punti: sarà decisiva l’ultima giornata (Sassuolo-Lazio e Spezia-Roma). Notte fonda invece per il Parma, arrivato all’ottava sconfitta consecutiva e sempre più fanalino di coda. L’agonia sta per finire, almeno quello.

PARMA-SASSUOLO 1-3 (1-1)
Parma (3-5-1-1):
Sepe; Dierckx (70′ Zagaritis), Bruno Alves, Valenti; Laurini (78′ Bani), Sohm (56′ Brugman), Kurtic, Hernani, Busi; Brunetta (70′ Gervinho); Cornelius (78′ Pellè). A disposizione: Colombi, Rinaldi, Balogh, Bani, Traoré, Camara. Allenatore: D’Aversa.
Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (57′ Toljan), Chiriches, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Lopez (64′ Traore); Berardi, Defrel (64′ Caputo), Boga (79′ Obiang); Raspadori (57′ Djuricic). A disposizione: Pegolo, Marlon, Ayhan, Peluso, Haraslin, Bourabia, Kyriakopoulos. Allenatore: De Zerbi.
Arbitro: Piccinini.
Reti: Locatelli (rig.) al 25′, Bruno Alves al 32′, Defrel al 62′ e Boga al 69′.
Ammoniti: Kurtic.
Recupero: 1′ e 4′.



Go to Source