Pennac saluta Malaussène: a gennaio l’ultimo romanzo del suo antieroe

Pubblicità
Pubblicità

Daniel Pennac si congeda da Malaussène. Lo scrittore francese Daniel Pennac, 77 anni, dice al suo straordinario antieroe e alla sua sgangherata tribù familiare: il prossimo 5 gennaio pubblicherà dall’editore parigino Gallimard un ultimo romanzo sotto forma di “esilarante apocalisse”. Per ora si conosce solo il titolo: Terminus Malaussène e nessuna anticipazione è stata fornita dall’editore sulla trama.

La serie Malaussène, ha dichiarato Gallimard, “forma un affresco unico, che ha riunito un’enorme comunità di lettori entusiasti in Francia e in vari paesi, intorno alle tenere e folli avventure dell’incontrollabile tribù”. I romanzi sono stati tradotti in più di venti lingue e hanno venduto più di cinque milioni di copie in tutto il mondo. “Daniel Pennac ha scelto di offrire ai suoi lettori un esilarante finale apocalittico che sarà ricordato a lungo”, ha aggiunto Gallimard.

La serie è composta da sette romanzi, il primo dei quali è apparso nel 1985 con il titolo Il paradiso degli orchi. Il settimo volume è uscito nel 2017, 19 anni dopo il precedente, nato dopo una lunga e laboriosa gestazione, dovuta anche all’incertezza dello scrittore francese di continuare la saga.

In Italia Feltrinelli ha pubblicato Il paradiso degli orchi nel 1991 (Au bonheur des ogres, 1985), a cui sono seguiti La fata carabina, La prosivendola, Signor Malaussène, Ultime notizie dalla famiglia, La passione secondo Thérèse, fino all’ultimo volume del 2017 Il caso Malaussène. Mi hanno mentito.

Lo scorso giugno in un’intervista al nostro giornale in occasione della Repubblica delle Idee, dove Pennac è stato grande protagonista, lo scrittore aveva parlato del suo ritorno a Malaussène dopo tanti anni: “Ho sentito il bisogno di riscoprire la musica singolare che la scrittura malaussèniana produce in me. Mi mancava”. Ma aveva anche detto che in un mondo dominato dai social network siamo tutti diventati un po’ “capri espiatori” e forse già in quella affermazione era nascosto il saluto a Malaussène, capro espiatorio professionista nel cuore del quartiere di Belleville.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source