Per Sean Penn “un miliardario di dollari potrebbe mettere fine alla guerra” in Ucraina

Pubblicità
Pubblicità

Per Sean Penn basterebbe un miliardario di dollari per porre fine alla guerra in Ucraina. L’attore e regista americano, gran attivista torna a dare sostegno dell’Ucraina e su Twitter lancia un appello: chi ha denaro si faccia avanti. Non sarebbe naturalmente un’impresa priva di impegno, tra armare e addestrare gli ucraini, “ma vale la pena pensarci”, twitta l’artista.

Sean Penn sul social va anche oltre, facendo eventuali calcoli di budget per avviare l’operazione: due squadroni di F-15 o F-16 adeguati per i piloti ucraini con sole tre settimane di formazione “costerebbero ad un acquirente privato circa 300 milioni di dollari”, scrive. A questi, sempre secondo l’attore e regista, basta aggiungere 200 milioni per un dispositivo missilistico di difesa, per un investimento totale di 500 milioni di dollari.

Sean Penn nei giorni scorsi aveva anche invitato Hollywood a boicottare gli Oscar  se Zelensky non fosse stato invitato a parlare, aveva detto alla Cnn.

“Licorice Pizza”, l’amore alla periferia del sogno americano

Non solo: l’attore nel momento dello scoppio del conflitto era a Kiev per girare un documentario quando la Russia ha lanciato l’offensiva contro l’Ucraina e per mettersi in salvo aveva dovuto raggiungere a piedi il confine con la Polonia.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source