Perché questa Rai è imbarazzante. Con Cagnotto, Calenda, Pregliasco e Valerio

Pubblicità
Pubblicità

Nel giorno in cui l’ad Sergio dice definitivamente no alla striscia quotidiana di Filippo Facci, in Rai scoppia il caso dei commenti sessisti ai mondiali di tuffo: scattano i provvedimenti disciplinari per i conduttori. Una redazione particolare o un clima diverso che si respira nel Paese? Nuove modifiche sul fisco in vista, con polemica a distanza tra il ministro Salvini (“La pace fiscale è un vantaggio per lo Stato”) e il direttore dell’Agenzia delle Entrate Ruffini (“Fare la lotta all’evasione non è perseguitare”). Ruffini sfoggia una raccolta record (20 miliardi dall’evasione; 9,5 da attività antifrode), ma con le regole del governo Draghi. Con 13 condoni in 10 mesi di governo Meloni che cosa dobbiamo aspettarci per il futuro? New entry in ‘Azione’: l’ex assessore alla Sanità del Alessio D’Amato, candidato per il centrosinistra alla guida della Regione. lascia il Pd. Come sta il Terzo Polo? 

Ne parliamo con Carlo Calenda, leader di Azione; Lorenzo Pregliasco (direttore YouTrend), autore di “Il paese che siamo. L’Italia dalla prima Repubblica alla politica on demand” (Mondadori); la scrittrice e matematica Chiara Valerio e Tania Cagnotto, unica sportiva italiana ad aver vinto l’oro ai mondiali di tuffo. Con una videoscheda sul fisco di Giulio Ucciero e una nuova puntata dei “Sentieri di guerra caffé” in video di Gianluca Di Feo. In studio con Gerardo Greco: Annalisa Cuzzocrea e Maurizio Molinari. 

Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *