Perù, ritrovato affresco precolombiano perduto da un secolo

Pubblicità
Pubblicità

Un gruppo di archeologi ha riscoperto, nel nord del Perù, un affresco precolombiano raffigurante scene mitologiche. Il murale è lungo circa 30 metri e sia le immagini che i colori sono estremamente ben conservati. L’esistenza del murale era nota solo tramite alcune foto scattate nel 1916 dall’etnologo tedesco Hans Heinrich Bruning, che viveva in Perù e venne a sapere del sito quando un gruppo di cacciatori di tesori tentò di saccheggiarlo. Brüning però non pubblicò mai le fotografie (non ne sappiamo il motivo), e furono scoperte soltanto nel 1978 da un ricercatore americano, Richard Schaedel. Gli archeologi vennero quindi a sapere dell’esistenza di Huaca Pintada, ma nessuno è poi andato a sondare il sito, nella convinzione che non fosse più rimasto alcunché. Invece nel 2019 un ricercatore svizzero, Sam Ghavami, decise di riprendere la ricerca insieme ad un gruppo di studenti. Qualche settimana fa, lo straordinario ritrovamento.

di Rosita Gangi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source