Petrolio riunione Opec rinvia decisioni a vertice primo dicembre

Petrolio: riunione Opec + rinvia decisioni a vertice primo dicembre

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

17 novembre 2020

Roma, 17 nov. (Adnkronos) – Il Comitato di monitoraggio congiunto dell’Opec+, che si è svolto oggi in videoconferenza sotto la presidenza del principe e ministero dell’Energia dell’Arabia Saudita Abdul Aziz Bin Salman e del vicepremier russo, Alexander Novak, si è concluso rinviando le sue decisioni alla riunione ministeriale Opec e Opec + del prossimo primo dicembre.
Il Comitato, si legge in una nota dell’Opec, ha esaminato gli sviluppi nel mercato petrolifero globale dall’ultima riunione del 19 ottobre 2020, con particolare attenzione alle prospettive per la prima metà del 2021. Il Comitato ha osservato che tra maggio e ottobre, i paesi Opec e non Opec “hanno contribuito a ridurre l’offerta globale di circa 1,6 miliardi di barili, compresi gli aggiustamenti volontari, e questo è stato fondamentale per il riequilibrio del mercato”.
Il Comitato ha espresso il proprio “apprezzamento” ai paesi partecipanti, in particolare agli Emirati Arabi Uniti e all’Angola, “che si sono comportati oltre le aspettative, ribadendo l’importanza fondamentale di aderire alla piena conformità e compensare i volumi in eccesso, al fine di raggiungere l’obiettivo del riequilibrio del mercato e di evitare indebiti ritardi nel processo”. Il Comitato ha preso atto positivamente della forte domanda in Asia e delle notizie riguardo a possibili vaccini contro il coronavirus. Il Comitato però ha osservato “che le nuove misure di restrizioni legate all’emergenza covid e i lockdown in alcuni paesi stanno pesando sul rimbalzo della domanda di petrolio e i rischi e le incertezze restano elevati”. Pertanto il Comitato ha chiesto ai paesi membri di “rimanere vigili, proattivi e pronti ad agire, quando necessario, in baser alle esigenze del mercato”.



Go to Source