Pistoia, medico arrestato per falsi vaccini a No Vax

Pubblicità
Pubblicità

Arresti domiciliari per un medico della Montagna Pistoiese che dichiarava falsamente di aver somministrato vaccini Covid a numerosi pazienti No Vax, si parla di decine, che lo raggiungevano da tutta la Toscana per ottenere un Green Pass fasullo. Secondo le indagini dei carabinieri di Prato e del Nas di Firenze, coordinate dalla procura di Pistoia, il medico, Federico Calvani, riceveva in ambulatorio pazienti No Vax attestando per loro l’avvenuta vaccinazione Covid benché in realtà non la eseguisse. Sequestrate false certificazioni Green Pass sulla piattaforma del sistema sanitario della Regione. Indagate al momento 19 persone.

L’indagine, spiegano gli investigatori, è stata avviata in seguito a una segnalazione, raccolta dai carabinieri della stazione di Prato, da parte di una madre preoccupata della possibilità che il figlio, a suo dire falsamente vaccinato, potesse ammalarsi di Covid-19. Dai monitoraggi di controllo in sede amministrativa effettuati dai militari del Nas di Firenze, spiegano ancora gli investigatori, erano emerse anomalie nelle registrazioni delle vaccinazioni effettuate dal medico indagato. Secondo le accuse, il medico avrebbe agito non in cambio di compensi in denaro ma perché convinto dell’inutilità del vaccino anti Covid.

Il medico è indagato anche per le ipotesi di reato di peculato, “per la presunta dispersione dei vaccini ricevuti dal sistema sanitario ma mai inoculati”, di truffa al Servizio sanitario nazionale, “perché sospettato di aver percepito indennità aggiuntive per ogni vaccinazione falsamente registrata”, e di omissione di atti d’ufficio, “perché sospettato di non aver proceduto alla prescrizione dei previsti tamponi ai propri assistiti presumibilmente contagiati dal Covid.19 “.

fbg/fed

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source