Povia positivo al Covid non va alla manifestazione di Genova contro il green pass

Pubblicità
Pubblicità

“Sono positivo con carica bassa, sto bene”. Così, il cantautore Povia, avrebbe annunciato ieri in un messaggio inviato agli organizzatori, la sua assenza all’evento genovese contro il green pass in piazza della Vittoria dove era atteso nel pomeriggio. Secondo il sito Genova24, gli organizzatori avrebbero sentito l’artista, le cui posizioni contro il vaccino per il Covid sono note da tempo. “Non era in formissima ma siamo tranquilli”, avrebbe raccontato una delle organizzatrici allo stesso sito.

Ma quelle contro il vaccino anti Covid e il green pass è solo l’ultima delle polemiche che vedono schierato il cantante. Di recente Povia era stato al centro di dure polemiche per le sue posizioni contro il ddl Zan (contro la discriminazione di genere). E in molti sul web aveva ironizzato sulla frase in cui rivendicava il diritto di parlare in quanto autore di I bambini fanno oh.

Nel 2009 il cantante si presentò a Sanremo con il brano Luca era gay, una canzone che parlava di  una “guarigione” dall’omosessualità, attirandosi dure proteste da parte della comunità LGBTQ e la graffiante satira di Elio e le storie tese.

E a proposito di Sanremo, che il cantautore milanese vinse nel 2006, Povia dai suoi social è intervenuto per smentire la notizia che sia stato scartato dalla commissione che ha selezionato i cantanti in gara nel 2022 sostenendo che da anni non si presenta “per motivi ideologici e politici” e sostenendo che “la Rai e cioè il governo, non ammetterebbe mai a Sanremo un cantautore che contesta le scelte schizofreniche, illogiche, anti-costituzionali e anti-scientifiche del governo stesso”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source