Previsioni meteo, il maltempo non molla fino a mercoledì. Avvisaglie di gran freddo a fine mese

Pubblicità
Pubblicità

www.iLMeteo.it  Ancora tre giorni di piogge battenti e nuovi possibili nubifragi. L’Italia sarà ingabbiata in una circolazione ciclonica che soltanto da giovedì sembra risolversi definitivamente. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che nelle prossime ore piogge intense e ancora nubifragi colpiranno il Nordovest, (specie il Piemonte), la Sardegna e anche Calabria ionica, Basilicata e Puglia meridionale (Salento già dal mattino, le altre regioni dal pomeriggio/sera).

Il maltempo investe l’Italia: in Sardegna trovato morto l’anziano disperso, salvi 4 cacciatori perduti nel bosco

Se martedì il tempo comincerà a migliorare in Piemonte, non lo farà al Sud, al Centro e su Lombardia ed Emilia Romagna; su queste zone sono attese precipitazioni via via più diffuse e anche sotto forma di nubifragio su Puglia, Molise, Abruzzo e Marche. Continuerà a piovere in Sardegna mentre nel pomeriggio comincerà a peggiorare anche sulla Sicilia occidentale.

La circolazione depressionaria attiva nei pressi della Sardegna comincerà a perdere gradualmente di potenza nel corso di mercoledì quando le piogge si faranno meno incisive e distribuite in forma più irregolare, soprattutto al Centro-Sud.

A partire da giovedì l’alta pressione delle Azzorre tornerà a conquistare il nostro Paese a partire dal Nord verso il resto d’Italia entro venerdì ponendo così fine a questa ondata di maltempo.

Cop26: frane e nubifragi , l’autunno caldo che flagella l’Italia

La pausa anticiclonica però non avrà vita lunga, infatti dal Circolo Polare Artico una massa d’aria molto fredda è pronta a piombare sull’Italia verso la fine del mese. Se ciò venisse confermato assisteremo al primo assaggio d’inverno con un crollo delle temperature anche di 10°C su tutte le regioni.

NEL DETTAGLIO

Lunedì 15. Al nord: maltempo in Piemonte, neve a 1300m, coperto e ventoso altrove. Al centro: instabile in Sardegna e poi sulle coste adriatiche. Al sud: peggiora fortemente su Puglia meridionale, Basilicata e poi Calabria ionica.

Martedì 16. Al nord: peggiora su Lombardia ed Emilia con piogge, più asciutto altrove. Al centro: maltempo su Toscana, Umbria, alto Lazio, regioni adriatiche e Sardegna. Al sud: maltempo su Basilicata e Puglia, peggiora in Sicilia.

Mercoledì 17. Al nord: piogge sparse. Al centro: piogge su Sardegna settentrionale e coste tirreniche. Al sud: instabile con piogge sparse, forti sulla Sicilia meridionale.

Da giovedì avanza l’alta pressione delle Azzorre.

www.iLMeteo.it
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source