Previsioni meteo, Italia sfiorata dalle tempeste del nord Europa: weekend in bilico

Pubblicità
Pubblicità

(www.iLMeteo.it) Nevica in Inghilterra, c’è allerta rossa per venti di tempesta in Germania e su gran parte del nord Europa. La pressione scende fino a 960 hPa tra Danimarca e Polonia, come nell’occhio di un uragano atlantico di categoria 3. Ma cosa succede sul nord Europa e perché ci interessa dal punto di vista meteo in Italia?

Il vortice polare, come accade spesso durante l’inverno, si sta intensificando e causa in queste ore l’approfondimento di violenti cicloni extratropicali alle alte latitudini: il contrario di quello che succede con i cicloni tropicali che si alimentano di energia sulle acque calde estive ed autunnali ma entrambe le configurazioni presentano un potenziale distruttivo.

Negli ultimi 25 anni si sono registrati numerosi mostri ciclonici invernali: il giorno dopo il Santo Natale del 1999, a pochi giorni dal Millennium Bug, il ciclone Lothar colpì tutta l’Europa centrale con gravi danni in Francia, Belgio, Germania meridionale e Svizzera. La velocità del vento superò i 250 km/h radendo al suolo edifici ed infrastrutture e soprattutto parte della Foresta Nera in Germania. Sette anni dopo Kyrill, ciclone partito dal Canada, attraversò l’Oceano Atlantico e colpì il nord Europa il 17 gennaio 2007 con danni ingenti, raffiche di vento a 240 km/h sui monti della Polonia e qualche danno anche sugli Appennini.

Cosa ci aspetta dunque in Italia durante questo weekend tempestoso del nord Europa? Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it rassicura: queste tempeste non colpiranno il nostro paese fermandosi in prevalenza oltralpe, l’alta pressione ci proteggerà ancora nelle prossime ore. Solamente nella giornata di sabato, direttamente  dalla lontana Finlandia,  il ciclone ‘Eunice’ riuscirà a condizionare un po’ la giornata meteo italiana: arriveranno deboli piogge su Liguria, bassa lombardia e nord-est. Ma già da domenica con l’allontanamento del ciclone ‘Eunice’ verso il nord della Russia avremo un miglioramento delle condizioni meteo salvo nubi residue al centro-sud.

Ma attenzione, l’intensa attività del vortice invernale continuerà anche la prossima settimana con la discesa della corrente a getto polare verso il Mediterraneo: se la previsione sarà confermata, potrebbero arrivare forti venti di tempesta su parte dell’Italia, nella giornata di lunedì 21; per questo motivo monitoreremo costantemente i cicloni extratropicali del nord Europa, la loro traiettoria e la loro intensità: come dire, quello che succede oggi a Danzica o Berlino domani potrebbe interessare anche noi.

NEL DETTAGLIO

Venerdì 18. Al nord: nubi in aumento in pianura, soleggiato sui monti. Al centro: tante nuvole su Toscana, Umbria e Lazio. Al sud: ampio soleggiamento e clima piacevole.

Sabato 19. Al nord: cielo coperto, piovaschi sparsi. Al centro: cielo via via più coperto ovunque. Al sud: dapprima poche nubi, entro sera cielo coperto.

Domenica 20. Al nord: migliora con sole ovunque dal pomeriggio. Al centro: nuvoloso con qualche pioviggine. Al sud: nubi e qualche piovasco.

Tendenza. Via via più sole e clima mite, ma molto ventoso ed instabile nella giornata di lunedì, martedì residui addensamenti al sud con rovesci.

(www.iLMeteo.it)

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source