Previsioni meteo, maltempo e tanta neve, poi cambia tutto di nuovo

Pubblicità
Pubblicità

(ilmeteo.it) – E’ arrivata l’attesa neve di San Valentino e anche tanta pioggia sul secco nordovest dove non si vedevano precipitazioni da oltre 2 mesi: una stagione invernale pazza in Italia con una temperatura superiore di 0.5°C rispetto alla media, ma con punte di +3°C proprio in Piemonte e Liguria, dati ufficiali Isac Cnr.

Il mese di gennaio 2022 è stato uno dei più secchi degli ultimi decenni con un deficit di quasi 5 miliardi di metri cubi di pioggia rispetto al quantitativo medio: -56% di precipitazioni a livello nazionale, fino a -76% nel nordovest, dati Icona Clima.

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, avvisa che nelle prossime ore la neve continuerà a cadere abbondante sulle Alpi e le Prealpi orientali, sopra i 350-500 metri: il paesaggio, patrimonio mondiale dell’Unesco, diventerà ancora più magico con le piste da sci che saranno perfette per le settimane bianche e per alimentare un turismo in forte ripresa. Ma soprattutto la neve andrà ad alimentare le falde idriche e garantirà ai fiumi e alla fauna ittica una vita più regolare per i prossimi giorni.

Vero è che la neve fresca di queste ore, nonostante siamo a febbraio, ovvero nel periodo più freddo dell’anno, potrebbe essere davvero una neve marzolina, anche in montagna: il proverbio recita ‘neve marzolina dura dalla sera alla mattina’ e infatti è previsto un rapido scioglimento del manto bianco già da giovedì 17: subito dopo la perturbazione attualmente in transito, sono infatti attesi valori termici eccezionali per il mese di febbraio, fino a 12°C in più rispetto alla media del periodo. Non sono escluse massime anomale oltre i 20°C anche in molte città del centro-nord.

In sintesi, l’alta pressione, che non ci ha quasi mai abbandonato durante gli ultimi 2 mesi se non in queste ultime 36 ore, tornerà a fare la voce grossa. Il sole sembrerà quello di aprile, con 2 mesi di anticipo, in particolare in collina e sulle regioni centrali: dovremo cambiare il nome del mese da febbraio in febbraprile e magari potremo già progettare qualche gita al mare, in forte anticipo rispetto alle nostre abitudini. Insomma, cambia di nuovo tutto.

NEL DETTAGLIO

Martedì 15. Al nord: maltempo al nord-est, abbondanti nevicate sulle Alpi orientali, in particolare sul Friuli oltre i 500 metri, neve in pianura in Emilia. Al centro: rovesci sparsi con neve oltre i 1000 metri e venti tesi da ovest. Al sud: giornata di maltempo con piogge e venti forti da ovest.

Mercoledì 16. Al nord: soleggiato salvo nebbie in pianura padana, gelate al mattino. Al centro: giornata in prevalenza soleggiata, fredda al mattino. Al sud: residuo maltempo su Puglia, Calabria e Sicilia.

Giovedì 17. Al nord: bel tempo salvo nebbie in pianura. Al centro: giornata soleggiata e più calda. Al sud: in prevalenza sereno o poco nuvoloso.

Tendenza: prossimo weekend con tante nuvole (specie sabato) e rovesci veloci al Nordest.

iLMeteo.it

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source