Previsioni meteo, nuovo picco di caldo. Ma in settimana qualcosa cambierà

Pubblicità
Pubblicità

(iLMeteo.it) – Prepariamoci ad un altro picco di caldo che colpirà il nostro Paese nei prossimi giorni quando su alcune regioni la colonnina di mercurio potrà toccare nuovi record di caldo. La dinamica è sempre la stessa, con l’anticiclone africano pronto a ricevere nuova linfa vitale per effetto di roventi masse d’aria che prendono origine direttamente dal cuore del Sahara. Vediamo dunque quando e soprattutto dove farà più caldo nei prossimi giorni.

Lunedì e martedì picco di caldo

Dopo una domenica già bollente al Centro-Sud ed un ritorno del caldo anche al Nord, la fase più rovente si consumerà proprio con l’inizio della nuova settimana. Le due giornate più calde saranno infatti lunedì 24 e martedì 25. 

Farà comunque caldissimo anche sul resto del Sud e del Centro, mentre al Nord rileveremo qualche grado in meno anche se ci penserà il fenomeno dell’afa ad esaltare la sensazione di caldo. Ma questa seconda ed intensa ondata di caldo africano pare destinata a durare decisamente meno della precedente.

Già da martedì 25, nonostante l’Italia continuerà a bollire, si noteranno i primi segnali che qualcosa va cambiando nella circolazione generale: l’alta pressione infatti si farà infastidire da un aumento dell’attività temporalesca a carico delle regioni alpine, prealpine e, verso sera, anche sui limitrofi settori pianeggianti.

Da mercoledì cambia tutto

Sarà però da mercoledì 26 che noteremo chiaramente un deciso cambiamento sul fronte termico: l’alta pressione africana subirà un vero e proprio collasso sotto la spinta delle fresche correnti Nord Atlantiche che riporteranno un bel po’ di fresco dapprima al Nord ed entro la sera anche sul resto del Paese. 

Con questo improvviso cambiamento nella circolazione generale, dovrebbe aprirsi un periodo sicuramente molto meno bollente rispetto a questi giorni anche se l’alta pressione africana farà di tutto per riconquistarsi l’area mediterranea. D’altronde siamo solo sul finire di luglio e spazio per nuove ondate di caldo ce n’è ancora parecchio.

iLMeteo.it

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *