Putin e Macron distanti al Cremlino perché il presidente francese non ha voluto fare il test anti-Covid a Mosca

Pubblicità
Pubblicità

PARIGI – È stato uno dei dettagli più commentati della visita di Emmanuel Macron a Mosca. L’incontro con Vladimir Putin, avvenuto lunedì scorso e durato oltre cinque ore, si è svolto intorno a un immenso tavolo bianco, con ben quattro metri di separazione tra i due leader.

L’immagine ufficiale del faccia a faccia (ma molto a distanza) ripresa dai fotografi prima che i due leader si chiudessero da soli nella “Sala delle Rappresentazioni”, in una lunga conversazione che ha avuto come un’unica testimone l’interprete, è stata anche interpretata come un modo del presidente russo per ribadire la sua superiorità rispetto al presidente francese.

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi, poi 5,99€ per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50€ a settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source