122324349 f74d664b 5f55 45bf 8a2b c1b481ce580d 2

Quattro dosi di Pfizer al posto di una a Livorno

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

122324349 f74d664b 5f55 45bf 8a2b c1b481ce580d 2

E’ successo ancora, 4 dosi di vaccino al posto di una. Il nuovo caso è a Livorno, il primo era avvenuto a Massa il 9 maggio scorso.

Carrara, 4 dosi di vaccino somministrate alla 23enne. La direttrice Pfizer Italia: “Non sappiamo cosa accadrà”

Un caso di sovradosaggio di vaccino Pfizer, con quattro dosi  somministrate invece di una – si è verificato all’hub vaccinale di Livorno al Modigliani Forum. A ricevere il sovradosaggio, come spiegano dalla Asl, una donna sessantenne che adesso sarebbe in buone condizioni di salute. L’azienda ha convocato una conferenza stampa alle 12.30 su quanto avvenuto.

Un caso analogo si è verificato sempre in Toscana, a Massa, il 9 maggio: allora era stata una 23enne a ricevere 4 dosi di Pfizer. In quel caso la direzione della Asl, che ha avviato un’indagine interna, parlò di una distrazione dell’infermiera, sotto schock per l’accaduto.

“L’audit interno, che ha coinvolto tutti i professionisti legati alla vicenda, ha confermato – spiegava la Asl – la dinamica già ipotizzata nelle ore precedenti: l’infermiera non ha inserito la soluzione fisiologica nel flaconcino, non ha quindi eseguito il passaggio della diluizione e ha aspirato il quantitativo necessario a preparare una dose con le siringhe di precisione fornite dalla farmacia aziendale”.

Studentessa vaccinata con quattro dosi per errore, la mamma: “Beve litri e litri d’acqua ma resta disidratata”

Immediato l’attacco politico contro la giunta regionale guidata da Eugenio Giani del Pd. “Come è possibile- dice  il vicepresidente del Gruppo Forza Italia alla Camera Stefano Mugnai – che accadano errori così gravi? Mi auguro che soprattutto oggi che sarà in visita in Toscana il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19, Generale Francesco Paolo Figliuolo, che la Regione Toscana tramite il suo Presidente Eugenio Giani e l’Assessore alla Sanità, Simone Bezzini diano le dovute spiegazioni. I toscani pretendono chiarezza e trasparenza.” “Non possiamo vivere la campagna di vaccinazione ogni settimana con qualche problema all’ordine del giorno. Non è pensabile viverla così. Sta diventando un incubo per i Toscani. Ogni cittadino ha il diritto di ricevere la sua dose di vaccino, ma in sicurezza. Al primo grave errore di sovraddosaggio non mi sono permesso di fare alcun commento. Oggi non potevo tacere. Anche perché in questa regione talvolta se non si sollevano i problemi qualcuno tende a “nasconderli sotto il tappeto” e questo non è concepibile”, conclude Mugnai.



Go to Source