Quirinale, appello di Lupi a Salvini: “Un vertice del centrodestra al più presto e un candidato unico”

Pubblicità
Pubblicità

Presidente della Repubblica, il clima è sempre più acceso. Un vertice di centrodestra sul Quirinale, al più presto. Lo chiede Maurizio Lupi, presidente di “Noi con l’Italia” a Matteo Salvini: “E’ necessario individuare al più presto una linea conune di tutto il centrodestra sull’elezione del presidente della Repubblica. Chiediamo di convocare quanto prima un vertice di tutte le forze della coalizione per presentarsi uniti all’appuntamento e poter poi dialogare con le altre forze parlamentari. In ogni caso non dovranno esserci preclusioni sui nomi, a partire da quello di Silvio Berlusconi“.

Quirinale, Berlusconi non si fida: “Se faccio la fine di Prodi salta il centrodestra”

“Qualora Berlusconi accettasse di scendere in campo, il centrodestra compatto come è sempre stato lo sosterrebbe”, insiste invece il coordinatore  di Forza Italia Antonio Tajani. “Su questo noi non abbiamo alcun dubbio”.

Calenda insiste su Cartabia. “Ecco. Almeno Salvini l’ha detto con chiarezza (‘Draghi resti premier’; ndr). Il che impone di trovare un candidato comune per la presidenza della Repubblica. Noi continuiamo a pensare che Cartabia sia la persona adatta”.

“Ci deve essere consenso di tutte le parti, le forze politiche devono scegliere tutte insieme”. Così Enzo Amendola, Pd, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, su Rai radio1. “Al momento – aggiunge – vedo che sul nome di Berlusconi – non so quanto sia reale la candidatura – dalla mia parte non c’è assolutamente il consenso. Noi abbiamo sempre detto, come è sempre successo, non è la prima volta che si elegge un presidente della Repubblica, che ci deve essere il consenso di tutte le forze politiche: il nome che si sceglie è un nome dell’arbitro, di una figura super partes, non di un leader di partito”.

Nanni Moretti: “Berlusconi al Quirinale, scherziamo?”

“.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source