Quirinale, Financial times: “Draghi può servire meglio l’Italia da presidente della Repubblica”

Pubblicità
Pubblicità

Mario Draghi “può servire meglio il Paese” da capo dello Stato. Questo secondo il Financial Times. Che aggiusta il tiro rispetto all’articolo dell’8 dicembre scorso in cui sosteneva che “la prospettiva che l’ex capo della Bce si faccia da parte come primo ministro fa rischiare il ritorno dell’instabilità politica”. Ora una nuova analisi: “Da ottimo economista, Draghi conosce la teoria del ‘second best’, della seconda migliore opzione. In un mondo perfetto, dovrebbe rimanere premier per tutti i cinque anni del piano nazionale di ripresa e resilienza degli investimenti pubblici e delle riforme, il Pnrr finanziato essenzialmente dall’Ue che ha messo in carica da quando è entrato in carica a febbraio”. “Ma se il risultato perfetto è irraggiungibile, è giusto optare per la migliore soluzione imperfetta: vale a dire che Draghi sia eletto presidente della Repubblica dal Parlamento a fine gennaio, e da lì per i prossimi sette anni sovrintenda alle questioni come capo dello Stato”.

L’Economist incorona l’Italia: “E’ il Paese dell’anno”

Un’inversione di rotta, dunque, per il quotidiano economico-finanziario britannico. Lo scorso 8 dicembre, con un’analisi attenta in prima pagina, era entrato nel vivo della corsa al Quirinale spiegando che “la prospettiva che Mario Draghi si dimetta da primo ministro italiano per assumere il ruolo di presidente minaccia di far piombare il paese nell’instabilità politica proprio mentre il governo intraprende ambiziose riforme strutturali e un piano di ripresa dal coronavirus sostenuto da quasi 200 miliardi di euro di fondi Ue”. Ora, scrive, in un mondo perfetto dovrebbe restare presidente del Consiglio per 5 anni per tutti i cinque anni del Pnrr, specificando però che “se il risultato perfetto è irraggiungibile, è giusto optare per la migliore soluzione imperfetta”: ossia eletto capo dello Stato a fine gennaio.

Ma a scrive di Draghi è stato anche l’Economist. Che ha elogiato il capo del governo riconoscendo l’Italia “Paese migliored el 2021”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source