Quirinale, oggi il vertice del centrodestra. Salvini: “Proposta spetta a noi, siamo maggioranza”

Pubblicità
Pubblicità

Dopo rinvii e settimane di incontri con i leader degli altri partiti, cresce ora l’attesa per il vertice del centrodestra. Alle 16 Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni si incontreranno online per una riunione in videoconferenza su Zoom convocata per sciogliere i nodi relativi al Quirinale. Il leader di Forza Italia (che si collegherà da Arcore) dovrà sciogliere la riserva e decidere se ritirarsi o proseguire la corsa verso il Colle. Una candidatura osteggiata da Pd, Leu e Movimento 5 Stelle e su cui ora il Cavaliere dovrà confrontarsi con i leader di Fratelli d’Italia e Lega per evitare che le votazioni che inizieranno lunedì 24 alle 15 si trasformino in uno scontro con il centrosinistra.

“Sono ore di ragionamenti sul Quirinale, stiamo lavorando su una soluzione positiva, rapida ed efficace”, ha confermato Salvini in collegamento con Padova al seminario di formazione politica e culturale “ìForum del Pensiero Identitario Europeo. “Oggi i numeri dicono che il centrodestra è maggioranza dentro e fuori il Parlament – ha proseguito il leghista – e chi ha la maggioranza ha l’onore e l’onere di fare delle proposte per il Quirinale, senza veti”.

Quirinale, Berlusconi tiene tutti appesi. Partiti in tilt, avanza Draghi. Vertice decisivo Letta-Salvini

Salvini da giorni si dice pronto a rilanciare la corsa al Colle con un nome che possa essere condiviso anche dagli schieramenti opposti, nomi (Maria Elisabetta Alberti Casellati, Letizia Moratti, Marcello Pera o Pierferdinando Casini) che su cui però pesa la decisione di Berlusconi che non ha ancora esplicitato le sue intenzioni. Il leghista nelle prossime ore dovrebbe vedere anche il segretrio del Pd, Enrico Letta, e domani dovrebbe esserci un nuovo vertice tra Letta, Giuseppe Conte e Roberto Speranza per fare il punto della situazione in seno al centrosinistra.  E in serata Conte vedrà i parlamentari grillini durante un’assemblea congiunta.

Intanto, lo stallo fa salire le quotazione di Mario Draghi come futuro presidente della Repubblica, anche se per ora il centrodestra vorrebbe che il premier restesse a Palazzo Chigi. Mattarella è invece atterrato questa mattina a Palermo e, stando a quanto riporta l’Ansa, seguirà gli scrutini del voto per il Quirinale dalla sua abitazione in Sicilia.

Quirinale, Draghi pronto a correre anche senza intesa sul governo

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source