Rapina e violenza sessuale su un ragazzo minorenne in metropolitana a Milano: fermato un 17enne

Pubblicità
Pubblicità

Lo ha minacciato con un coltello, lo ha derubato e poi lo ha costretto ad atti sessuali. Una rapina seguita da abusi sessuali ai danni di un minorenne si è verificata nella fermata di una stazione della metropolitana di Milano. Per l’episodio, che sarebbe avvenuto sabato 12 marzo nel mezzanino della fermata di Porta Romana, la Polizia – coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, ha fermato un 17enne.

Dopo aver minacciato la vittima con un coltello, ed essersi fatto consegnare il denaro contante che il ragazzo aveva con sé, il 17enne l’avrebbe costretto a seguirlo in un angolo della fermata della metropolitana e a compiere atti sessuali.

L’indagine ha consentito di accertare, attraverso la visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, i fatti e successivamente di rintracciare il presunto autore che è stato riconosciuto anche per l’abbigliamento indossato al momento del fermo. Il 17enne, che e’ stato sorpreso con un coltello e con una minima quantità di sostanza stupefacente per uso personale, è stato condotto in stato di fermo al CPA, Centro di prima accoglienza, di Torino, a disposizione della Autorità Giudiziaria competente.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *