Recovery attesa in giornata bozza da Mef Cdm nei prossimi giorni

**Recovery: attesa in giornata bozza da Mef, Cdm nei prossimi giorni**

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

05 gennaio 2021

Roma, 5 gen. (Adnkronos) – Dovrebbe arrivare in giornata dal Mef a Palazzo Chigi la bozza del Recovery con le osservazioni di partiti. Bozza che sarà sul tavolo del Cdm, si apprende da fonti di maggioranza, “nei prossimi giorni”. Sembra esclusa quindi una riunione nella giornata di domani. Potrebbe però esserci un passaggio con le delegazioni dei partiti -sempre su Recovery- prima del Cdm. Un’ipotesi. Al momento non c’è nulla di fissato.
Il premier Conte oggi lavora a Palazzo Chigi e non ha in agenda incontri. “Non abbiamo ricevuto neanche oggi alcuna convocazione”, si fa sapere da Italia Viva. Si dilatano un po’ i tempi del confronto, quindi. “E’ la solita tecnica del rinvio di Conte”, si commenta da Iv. In assenza di una convocazione, la prima occasione di confronto potrebbe essere proprio quella di una riunione sul Recovery. Nel formato Conte-maggioranza o direttamente in Cdm.
Riunione nella quale, secondo quanto riferito a proposito della bozza elaborata da Gualtieri e Amendola dopo gli incontri con i partiti, i renziani potrebbero trovarsi davanti un piano che raccoglie diverse delle osservazioni contenute nel documento consegnato da Iv al premier Conte. A partire dall’accantonamento del nodo fondazione cybersecurity. Al di là delle questioni di merito sulle quali potrebbero essere dunque accorciate le distanze, resta sullo sfondo il nodo politico. Rimpasto? Conte bis o Conte ter? Al di là di spifferi, desiderata e ipotesi, a quanto si riferisce da fonti di maggioranza, il puzzle rimpasto è ancora molto fumoso. E di non facile composizione.



Go to Source