Recovery da Mes a servizi i paletti di Renzi a Conte senza accordo lasciamoAdnkronos 3

Recovery: da Mes a servizi, i paletti di Renzi a Conte, ‘senza accordo, lasciamo’/Adnkronos (3)

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

28 dicembre 2020

(Adnkronos) – Dietro ai documenti e le indicazioni di merito, resta la minaccia dello show down confermata anche oggi da Renzi. Senza accordo, Iv lascia. Anche se Renzi precisa con i cronisti che il piano ‘Ciao’ non vuole essere un anticipo del saluto a Conte. “Si era pensato anche di usare l’acronimo Goal: giovani, opportunità, ambiente, lavoro…”, dice ai cronisti e a chi gli chiede della possibilità di voto anticipato in caso di crisi e un’eventuale lista Conte evocata, tra gli altri, da Goffredo Bettini, Renzi risponde con scetticismo.
“Dico che un’alleanza elettorale con chi dice no al Mes, no all’alta velocità, sì al giustizialismo e no alla crescita, faccio un po’ fatica a farla. Se però il Pd si trova bene, ciascuno può cambiare… Penso, indipendentemente dalle valutazioni su Raggi a Roma, che oggi bisognerebbe mettersi attorno a un tavolo e decidere come concludere la legislatura. Non farei una discussione sul futuro, poi se la gente vuol votare con un’alleanza Pd-M5s, la trovo singolare soprattutto per gli elettorati…”.
Dai 5 Stelle, Renzi oggi ha preso ancora una volta le distanze: “Questo piano è impregnato di cinquestellismo giustizialista nel momento in cui si parla della prescrizione. Noi partiamo dalla cultura: no al manettarismo di seconda mano di alcuni membri di questa coalizione”. E poi un altro affondo: “Sull’alta velocità non facciamo sconti a nessuno. L’unico vero attacco al governo lo ha fatto il M5S non votando il parere sull’alta velocità. Non siamo noi a complottare contro il governo, ma è chi dice ‘no’ all’alta velocità che complotta contro l’Italia”.



Go to Source