Recovery Fund da Ungheria e Polonia veto sul Bilancio Ue

Recovery Fund, da Ungheria e Polonia veto sul Bilancio Ue

La Republica News
Pubblicità

Gli ambasciatori di Polonia e Ungheria hanno posto il veto bloccando al Consiglio anche l’accordo raggiunto sul Bilancio Ue 2021-2027. Secondo quanto scrive su Twitter il portavoce della presidenza di turno tedesca, Sebastian Fischer,  “i due Stati membri hanno espresso la loro opposizione rispetto ad un elemento del pacchetto, (la condizionalità sullo stato di diritto, ndr) ma non sulla sostanza dell’accordo sul Bilancio”.Lo stesso portavoce Fischer, sempre attraverso il social network aveva poco prima informato del passaggio con un voto a maggioranza qualificata del “via libera” degli ambasciatori Ue all’accordo politico raggiunto tra Consiglio e Eurocamera sulla condizionalità sullo Stato di diritto legato al Bilancio europeo. Era il primo voto sul pacchetto Bilancio 2021-2027 e Recovery Fund da 1800 miliardi della riunione degli ambasciatori di oggi. “La prima decisione” sulle risorse legate a Bilancio pluriennale dell’Ue e Recovery Fund “riguardava il regolamento sulla protezione del bilancio dell’Unione (meccanismo di condizionalità)”. Su questo “gli ambasciatori dell’Ue hanno confermato il testo di compromesso finale a maggioranza qualificata”.
 


Go to Source