Reina e la monetina lanciata dai tifosi dell’Atalanta: dalle lattine alla testa di maiale, ecco i precendenti

Pubblicità
Pubblicità

Il portiere della Lazio Pepe Reina è stato colpito in testa da una monetina lanciata dalla curva dell’Atalanta. Lo spagnolo era stato appena ammonito dall’arbitro per perdita di tempo. Dopo qualche secondo di stordimento, si è rialzato e ha continuato a giocare. Non è la prima volta che dagli spalti vengono lanciati oggetti ai giocatori. Il primo caso famoso – passato alla storia come “la partita della lattina” – è stato Borussia Mönchengladbach-Inter del 1971, ottavi di finale di Coppa dei Campioni: sul risultato di 2-1 per i tedeschi Roberto Boninsegna viene colpito da una lattina e lascia il campo in barella. La partita – terminata 7-1 – verrà rigiocata e l’Inter passerà il turno. Da allora sono tanti gli episodi rimasti nella memoria: la monetina lanciata a Bergamo ad Alemao, che valse un pezzo di scudetto per il Napoli nel 1990, la testa di maiale contro Figo nel Clasico tra Barcellona e Real Madrid del 2002, il fumogeno che colpì Dida alla spalla nel derby di Champions del 2005 tra Inter e Milan. Nel 2004 persino un arbitro fu colpito da un oggetto sugli spalti.

A cura di Francesco Cofano

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source