Renzo Arbore nominato da Mattarella cavaliere di Gran Croce

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato Renzo Arbore Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica italiana. Mattarella lo ha ricevuto al Quirinale, insieme al presidente dellla Lega del Filo d’oro (Francesco Marchesi), per consegnargli le onorificenze.

La Lega del Filo d’oro, di cui Arbore è storico testimonial, è impegnata nell’assistenza, l’educazione e la riabilitazione delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Arbore, nato a Foggia 85 anni fa, nella sua lunga carriera ha fatto, tra le altre cose, il cantautore, il conduttore, lo sceneggiatore, l’autore, il regista e l’attore. 

Non è la prima onorificenza per il popolare showman pugliese: nel ’92 venne nominato Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana. Nel 2010 alla Camera dei deputati gli è stato attribuito il Premio America della Fondazione Italia-USA. E sono poi quattro le città italiane che gli hanno conferito la cittadinanza onoraria: oltre a Perugia e Palermo, per meriti artistici, Arbore ha la cittadinanza di Francavilla al Mare e di Chieti, le due città in cui giovanissimo, ancora in tempo di guerra, risiedette da sfollato per sfuggire ai bombardamenti della sua città, Foggia.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source