Rodari diventa rap con Lucariello al rione Salicelle a Afragola

Rodari diventa rap con Lucariello al rione Salicelle a Afragola

Libero Quotidiano News
Pubblicità

31 ottobre 2020
Condividi:

Milano, 31 ott. (askanews) – Le fiabe di Gianni Rodari diventano rap nel rione Salicelle di Afragola. Una giornata dove la poesia ha incontrato i bambini napoletani che dopo la didattica a distanza sono scesi in strada ad ascoltare le interpretazioni del rapper napoletano Lucariello, autore della sigla di “Gomorra”.
“Penso che in questi luoghi, nelle periferie della nostra provincia, è fondamentale stabilire un contatto con i bambini perché la povertà educativa è uno dei problemi più grandi del nostro territorio. Al di là di quelle che sono le povertà economica ed è un esigenza agire sulle giovani generazioni. Il centenario della nascita di Gianni Rodari mi sembra una occasione ottima. Essendo lui un poeta ed un educatore”.
Il flash mob è stato organizzato dalla cooperativa sociale Eco di Sofia Flauto (in sinergia con Co2 Crisis Opportunity Onlus, con l’associazione Mio nonno è Michelangelo, biblioteca itinerante di Pomigliano d’Arco) che sta portando avanti progetti di vicinanza ai bambini, privati di molte attività sociali in piena pandemia.
“La cooperativa cerca di guardare la realtà con gli occhi dei bambini. Ecco perché siamo qui – dice la presidentessa della coop sociale Econ Onlus Sofia Flauto – per portare la cultura, per portare la poesia e qualcosa che sia altro dalla quotidianità dei ragazzini. Attraverso la lettura delle poesie e le filastrocche abbiamo cercato di portare la cultura ai balconi, replicando l’esperienza del maestro Tonino Stornaiuolo che nelle ultime settimane ha “diffuso” la “D.A.B – Didattica al Balcone”. Tutto questo è stato visibile grazie anche alle mamme come Maria e Anna che combattono la criminalità, il degrado per dare ai loro figli un futuro migliore”.
Perché, come scriveva Rodari, la cultura, lo studio servono “conoscere il mondo e farlo diventare più bello e buono”



Go to Source