Roma ko 5-2 con il Betis: Shomurodov in gol, espulsi Mourinho e tre giocatori

Pubblicità
Pubblicità

La Roma chiude in otto uomini e perde 5-2 contro il Betis Siviglia una gara condizionata dal nervosismo. Al Villamarin le due squadre osservano un minuto di silenzio per ricordare Luis Del Sol, ex capitano delle due squadre scomparso lo scorso giugno. Ma la gara non rispecchia la natura amichevole dell’appuntamento.

E’ la squadra di casa a sbloccare il risultato: sugli sviluppi di un calcio piazzato dalla sinistra, la palla finisce sui piedi di Rodri che col mancino batte Rui Patricio. Mourinho lascia in panchina Dzeko (accostato all’Inter) e lancia dal 1′ Eldor Shomurodov che al 28′ firma il suo primo gol in giallorosso: Pellegrini inventa per l’uzbeko che vola via in velocità e firma l’1-1. Ma il pareggio dura pochissimo. Al 30′ è Fekir a sorprendere Rui Patricio con un mancino a giro dal vertice dell’area che si infila all’incrocio dei pali. Nulla da fare per il portiere portoghese. Discorso diverso invece per Rui Silva che al 33′ si salva in modo fortuito su Zaniolo imbeccato in profondità dal solito Pellegrini: la palla termina sul fondo.

Nella ripresa Mourinho cambia mezza squadra: dentro Ibanez, Bove, El Shaarawy e c’è spazio anche per l’esordio in precampionato di Veretout. Al 51′ il gol del pareggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Shomurodov di testa colpisce la traversa e sul tap-in è pronto Mancini per l’1-1. Ma dal 58′ in poi succede di tutto: Alex Moreno segna aiutandosi col braccio dopo una respinta della traversa, Pellegrini e Mourinho protestano e vengono espulsi. Non finisce qui: al 65′ è Mancini a prendersi il secondo giallo per una manata su Fekir e a lasciare la Roma in nove uomini. Al 78′ Karsdorp entra duro su Joaquin e l’arbitro lo espelle. La Roma chiude in otto.

L’ultima fase di gioco di fatto per i giallorossi è un continuo esercizio difensivo in inferiorità numerica. All’81’ c’è il poker: Tello in profondità salta Fuzato e appoggia in rete. All’83’ il 5-2 lo firma Rober con una splendida sforbiciata. La Roma tornerà in campo il 14 agosto, all’Olimpico, contro il Raja Casablanca.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source