Roma Zaniolo diventera papa Sara e incinta. Il nostro amore e finito ma mi assumero le mie responsabilita

Roma, Zaniolo diventerà papà: “Sara è incinta. Il nostro amore è finito, ma mi assumerò le mie responsabilità”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

203800592 1fae2dda 81db 4ca9 8318 6d47f7d9348f

ROMA – Non scende in campo da settembre per quella maledetta rottura del legamento crociato, la seconda. Eppure Nicolò Zaniolo, 21 anni, è regolarmente al centro delle cronache: rosa, però. Da giorni, si parla della fine della sua relazione con la fidanzatina Sara Scaperrotta e del flirt o “frequentazione” scandito a colpi di storie su Instagram con la modella romena Madalina Ghenea. La novità è che Sara, la ragazza dell’Eur conosciuta due anni fa e con cui da subito era nata una relazione, recentemente confluita in una convivenza, è incinta.  

Una notizia pubblicata su Oggi, e che per ore ha alzato la temperatura non solo nell’etere romano, ma anche a Trigoria, dove hanno capito subito di trovarsi di fronte all’onda di uno tsunami. Lo ha capito lo stesso Zaniolo, che ha deciso di chiarire alla Gazzetta – cui solo due giorni fa aveva concesso un’intervista per dire di essere concentratissimo sul ritorno in campo – la situazione. 

“La storia con Sara è finita ormai da qualche tempo. Come forse è normale alla nostra età, vivendo insieme ci siamo accorti che non andavamo più d’accordo. Abbiamo sognato insieme una famiglia qualche volta, non lo nego, ma poi le cose sono andate diversamente e quando lei mi ha comunicato la sua gravidanza sono stato molto onesto nel farle presente che non mi sentivo pronto per un impegno del genere, soprattutto perché non andavamo più d’accordo, ma lei ha deciso di proseguire. Una scelta che rispetto”.  

Insomma, Zaniolo ha voluto dire di non aver desiderato quella gravidanza, ma di non aver abbandonato la ragazza perché rimasta incinta né di voler far finta di niente: “Pur non essendo più il suo compagno, mi assumerò da padre ogni responsabilità. Con questo spero che terminino tutte le voci sulla mia vita privata e si torni a parlare di me soltanto come calciatore. Per la serenità di tutti quanti”. La postilla è una speranza, quella “di chiudere qui il discorso una volta per tutte”. Almeno ottimistica, caro Nicolò.



Go to Source