Rottami, frammenti di sedili, pezzi di ala e corpi: le immagini dell’aereo di Prigozhin dopo lo schianto

Pubblicità
Pubblicità

I primi ad arrivare sul luogo dove si è schiantato l’aereo di Evgenij Prigozhin sono stati gli abitanti di Kizhenkino, nella regione di Tver, Russia centrale. In particolare una donna ha ripreso con il cellulare l’inizio della picchiata dell’aereo di Prigozhin, fino all’impatto con il suolo.
“Ero nell’orto a lavorare, ho sentito due esplosioni dal cielo e ho tirato fuori il telefono. Ho visto quell’aereo che cadeva e cadeva…”. Poi, la grande colonna di fumo nero che si alzava. Assieme ad altri vicini di casa, è andata sul posto attraversando i campi, e ha filmato quello che vedeva: i resti dell’aereo – si intravvedono frammenti di sedili e altre pezzi difficili da identificare – e i resti umani, in particolare due cadaveri smembrati.
Il video è agli atti dell’indagine ufficiale aperta dai russi. L’area è stata delimitata ed è attualmente off limits. Non si conosce ancora il nome della donna, che probabilmente è già stata interrogata sullo svolgimento dei fatti, soprattutto dal momento in cui ha sentito “le due esplosioni in cielo”.
Il dettaglio è importante per la ricostruzione dell’accaduto, dal momento che qualcuno sostiene (tra questi, alcuni elementi del Gruppo Wagner) che l’aereo sia stato colpito dalla contraerea russa, che in zona ha una postazione. L’altra ipotesi è quella di un sabotaggio, quindi di un’esplosione avvenuta all’interno dell’aereo di Prigozhin.

La vendetta plateale pianificata da mesi: così Putin si è liberato dell’ex amico ribelle Prigozhin

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *