Salernitana: dalla Figc nessuna deroga per la cessione, la scadenza resta il 31 dicembre

Pubblicità
Pubblicità

Niente deroghe per la Salernitana. Il Consiglio Federale straordinario della Figc ha valutato la possibilità di prolungare la scadenza del prossimo 31 dicembre, entro la quale il club campano dovrebbe necessariamente cambiare proprietà, e ha deciso di non concedere ulteriori proroghe, come richiesto anche dalla Lega.

Salerno, una città contro Lotito: “Meglio l’esclusione”

Abete: “Fino al 31/12 non si può far nulla”

“Abbiamo preso atto della situazione – ammette il commissario straordinario della Lega Nazionale Dilettanti, Giancarlo Abete -, ma c’è un iter in corso che entra nella fase decisiva. C’è una scadenza al 31 dicembre e non c’è possibilità di intervento in questo momento. Ci dovranno essere degli offerenti e ci sarà una valutazione da parte del trust se accettare o meno questa eventuale offerta. E se non ci saranno offerte? Verrà fatta una valutazione, ma fino al 31 dicembre l’iter non può essere modificato. Non c’è nessuna delibera innovativa e sarebbe impropria qualunque tipo di modifica”.

Salernitana, nessuna offerta accettabile: chiesto altro tempo per la cessione

Ulivieri: “Speriamo nei miracoli”

Spera in un “miracolo” il presidente dell’Assoallenatori, Renzo Ulivieri: “È tutto prematuro, capisco la preoccupazione dei tifosi della Salernitana, ma ci sono norme e accordi scritti – ha detto al termine del consiglio federale odierno -. Ci sono delle decisioni e da queste non si può derogare. Ci sono anche i miracoli, noi speriamo che accadano. L’intenzione, l’interesse e la volontà sarebbero quelli di arrivare alla fine del campionato e di non perdere una società. La proroga non può esserci di sicuro, perché vorrebbe dire venir meno agli accordi. La Figc – conclude – non può prendere in mano la situazione, la federazione deve fare rispettare le regole”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source