Saman, lo zio in chat: “Un lavoro fatto bene”

Pubblicità
Pubblicità

BOLOGNA. “Abbiamo fatto un lavoro fatto bene”. È la frase che Danish Hasnain, lo zio 33enne di Saman, avrebbe scritto in una chat a una persona molto vicina a lui, parlando della giovane di cui si sono perse le tracce. Lo riporta oggi la Gazzetta di Reggio Emilia.

Giallo di Novellara, quel fidanzato nella vita di Saman: “Ha aiutato nelle indagini”

Di Saman Abbas, diciottenne pachistana che viveva a Novellara nella Bassa Reggiana, non si hanno notizie da ormai più di un mese. Il timore è che sia stata uccisa dalla famiglia per essersi opposta a un matrimonio combinato. La Procura reggiana indaga per omicidio con, al momento, cinque indagati: i genitori, due cugini e lo zio.

Gli ultimi minuti di Saman Abbas: “I genitori l’hanno consegnata allo zio. Che l’ha uccisa”

Jeans strappati, rap e hijab: gli ultimi video di Saman in fuga dai parenti padroni

Saman Abbas, in un video il padre torna con il suo zaino. Ma lei non c’è

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source