Sardegna, sul traghetto con 41 kg di ciottoli razziati da spiaggia protetta: fermato turista francese

Pubblicità
Pubblicità

Stava per imbarcarsi da Porto Torres (Sassari) su un traghetto per Nizza con 41 chili ciottoli e sassi rubati dalla spiaggia di Lampianu, a Sassari. Un turista francese è stato intercettato in porto dai funzionari dell’Agenzia delle dogane e monopoli e dagli addetti alla sicurezza dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna.

I souvenir proibiti erano contenuti nel bagagliaio dell’auto e gli costeranno una sanzione – da 500 a 3 mila euro – per violazione della legge regionale 16 che dal 2017 punisce i sempre più frequenti furti di sabbia, conchiglie e ciottoli dalle spiagge della Sardegna. Un fenomeno che neppure le campagne di sensibilizzazione in più lingue, rivolte soprattutto ai turisti, sembrano scoraggiare.

Sardegna. I “chicchi” di quarzo della spiaggia di Is Arutas venduti su Ebay. Il sindaco: “Insopportabile, bloccare quell’asta”

I 41 chili sono stati sequestrati e torneranno nell’arenile da cui provengono: ci penserà il personale del centro di educazione ambientale del Parco di Porto Conte e Area Marina Protetta Capo Caccia-Isola Piana, grazie a una convenzione stipulata lo scorso anno dall’Agenzia delle Dogane con l’ente parco di Alghero.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *