Scambiato per un capriolo, futuro papà muore a 32 anni durante una battuta di caccia nel Cuneese

Pubblicità
Pubblicità

Un cacciatore di 32 anni, Luca Osella, ha perso la vita questa mattina ferito durante una battuta di caccia al capriolo a Baldissero d’Alba nel Cuneese. L’uomo, che si era sposato in settembre, viveva a Carmagnola: sua moglie aspetta un bambino. A nulla sono valsi i tentativi del 118 di salvargli la vita.

Sulla dinamica dell’incidente di caccia sono in corso le indagini dei carabinieri. In base alle prime ricostruzioni, l’uomo era in compagnia di un amico e il proiettile è partito dal fucile un terzo cacciatore, di 56 anni, che non stava partecipando alla loro stessa battuta e che si trovava a qualche decina di metri di distanza. Il colpo sarebbe partito per errore: il cacciatore ha visto del movimento di fronte a sé e ha creduto che si trattasse di una preda.

Era già successo a dicembre, a Valmala, in valle Varaita. Emilio Ballatore, muratore di 57 anni, di Piasco, era morto ferito da un compagno di battuta di caccia al quale era partito un colpo per sbaglio. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source