Scopre di essere positiva in aereo, chiusa e ‘isolata’ in bagno per tutta la durata del volo

Pubblicità
Pubblicità

Un lungo volo da Chicago a Reykjavik, che prende una piega inaspettata dopo circa un’ora e mezza dal decollo. Una donna americana ha scoperto di essere positiva al Covid mentre era su un aereo Icelandair diretta in Islanda, ed è stata isolata dai passeggeri con una sorta di “mini-quarantena” in bagno, in attesa dello sbarco. E’ il singolare episodio riferito da diverse testate americane tra cui la Cnn che risale al 19 dicembre scorso. La donna, Marisa Fotieo, insegnante di Chicago, aveva fatto addirittura due tamponi molecolari e 5 test rapidi prima del volo, tutti negativi. Ma sopo la partenza ha iniziato a non stare bene, e ad avere un forte mal di gola.

“Le ruote hanno iniziato a girare nel mio cervello e ho pensato, ‘Ok, vado in bagno a farmi un test. Mi farà sentire meglio”, ha detto Fotieo alla Cnn. Tuttavia, l’esito è un’amara sorpresa: positivo. La donna è entrata nel panico, e ha chiamato un’assistente di volo. La quale ha prima tentato di trovare un posto in aereo lontano dagli altri passeggeri, poi, visto che il volo era pressochè pieno, ha stabilito insieme alla stessa Fotieo che il resto del volo per la donna positiva sarebbe trascorso chiusa in bagno.

Un cartello è stato affisso sulla porta con scritto “Fuori servizio”, e la donna ha trascorso lì le restanti ore del viaggio. Altre tre ore, durante le quali la hostess controllava periodicamente le sue condizioni e forniva cibo e bevande. Mentre era in bagno, ha anche realizzato un video TikTok, visto più di 4,3 milioni di volte.

Una volta che l’aereo è atterrato in Islanda, Fotieo e la sua famiglia sono stati gli ultimi a scendere dal volo. La donna è stata portata in un hotel della Croce Rossa, dove ha trascorso i canonici dieci giorni di quarantena.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source