Scuola, Casellati “Basta con le incertezze”. E ai ragazzi: “Servono prudenza e consapevolezza”

Libero Quotidiano News

14 settembre 2020
Condividi:

A seguire
Video Vista

(Agenzia Vista) Roma, 14 settembre 2020 Scuola, Casellati “Basta con le incertezze”. E ai ragazzi: “Servono prudenza e consapevolezza” Il video messaggio della Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, a studenti, insegnanti e genitori per il primo giorno di scuola: “Care ragazze e cari ragazzi, oggi riparte il cammino della scuola e per voi studenti la campanella tornerà a suonare. E’ un momento di grande emozione dopo tanti mesi trascorsi lontano dai banchi, perché la scuola non è fatta solo di nozioni. È fatta di relazioni, di legami e rapporti tra voi studenti, gli insegnanti, le famiglie, i dirigenti e i collaboratori scolastici. C’è bisogno del vostro entusiasmo, della vostra passione, ma anche della vostra prudenza e della vostra responsabilità. Entusiasmo e passione per la voglia di imparare, approfondire, sperimentare che avete dimostrato anche nella didattica a distanza. Prudenza che significa consapevolezza dei rischi della situazione che stiamo vivendo e responsabilità per il rispetto delle regole di convivenza. Un pensiero va a tutti gli operatori scolastici e agli insegnanti in particolare. Gli studenti aspettano la vostra voce. Vogliono ritrovare il vostro sorriso. Hanno bisogno di percepire una vera attenzione verso ciascuno di loro. Di essere guardati senza il filtro di nessuna telecamera. Siete per noi, cari insegnanti, la guida e il riferimento dei nostri figli. La mancanza della scuola reale, per questi lunghi sei mesi, ci ha evidenziato ancora di più la sua importanza per la società. Ed è per questo che oggi voglio dire con forza: basta con le incertezze. Tenere aperte le scuole tutti i giorni e senza criticità deve essere una priorità per tutti, perché stare in classe significa condivisione, crescita psicologica e sociale. Da qui riparte il Paese ed insieme le speranze dell’Italia. Buona scuola a tutti!” / Senato Tv Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi