Scuola, la Lega presenta mozione di sfiducia contro Azzolina. Salvini: è una sciagura

La Republica News

La Lega ha presentato al Senato una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina.”La disastrosa gestione della scuola del ministro Azzolina sta tenendo in tensione famiglie, studenti e personale, un ministro che ha perso molti mesi preziosi in chiacchiere, senza fornire alcuna certezza sul proprio destino a 8 milioni di studenti. Il governo non ha alibi e l’incapacità di chi lo rappresenta pesa ormai irrimediabilmente sulla vita e sulla formazione dei nostri ragazzi. Servono risposte immediate, non c’è più tempo e senza ripartenza in sicurezza della scuola non riparte l’intero Paese”, si legge nel documento firmato da tutti i senatori della Lega.La Lega già martedì chiederà nella conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama la calendarizzazione del provvedimento, con la richiesta di procedere il prima possibile al voto.Secondo fonti parlamentari vicine al Carroccio il testo leghista avrebbe ottenuto la condivisione informale degli alleati, Fi e Fdi, in sede di commissione Istruzione.”Oggi abbiamo presentato in Parlamento la mozione di sfiducia al ministro Azzolina che è una sciagura per la scuola italiana”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, durante un comizio elettorale a Bollate (Milano). “Ci sono centinaia di migliaia di insegnanti, famiglie e studenti che non sanno cosa fanno, dove vanno, a che ora entrano ed escono, mancano i bidelli, gli insegnanti e i banchi – ha proseguito -. Non so se avete visto le foto delle scuole italiane coi bimbi che scrivono per terra. Noi, come Lega, è da marzo che avvisiamo il governo per stabilizzare i precari, comprare i termoscanner per misurare la febbre a scuola, senza rompere a mamme e papà. Non ha no fatto nulla”.A margine del comizio, Salvini ha poi commentato con sarcasmo il consiglio del sottosegretario Sandra Zampa agli studenti di scaricare la app Immuni. “Lo consiglierei a mio figlio? A me interessa che mio figlio possa andare a scuola, se fossi sottosegretario di questo Governo mi preoccuperei che gli studenti possano studiare in classe. Mio figlio – ha concluso Salvini – è adulto e sceglie con la sua testa”.L’M5s accusa la Lega di mettere in campo una ridicola prova di forza: “Mentre il Paese intero con unità e consapevolezza sta affrontando una delle più grandi sfide degli ultimi anni come quella dell’apertura delle scuole dopo emergenza covid, c’è un partito che per meri fini propagandistici deposita una mozione di sfiducia a carico della ministra dell’istruzione. Tutto ciò rasenta l’assurdo. Solo la Lega poteva spingersi a tanto. D’altronde a costoro non sta a cuore il destino dei nostri studenti, insegnanti e personale scolastico. E nulla gli interessa della riapertura in sicurezza e del prosieguo dell’anno scolastico. Alla Lega interessa solo esibirsi in ridicole prove di forza parlamentari che lasciano il tempo che trovano. Lo sforzo immenso del governo, con Lucia Azzolina in primissima linea, è sotto gli occhi di tutti. Un impegno che dall’inizio dell’emergenza ha portato allo stanziamento di risorse mai viste negli ultimi 20 anni e ad un piano assunzionale che consentirà alle scuole di garantire la continuità didattica, pur nelle condizioni difficili che stiamo vivendo. Il Movimento 5 Stelle è pronto a ribattere punto su punto alle argomentazioni strumentali della Lega. Non abbiamo alcun timore, soprattutto al cospetto di chi per anni o si è disinteressato della scuola, o ha fatto tagli i cui danni sono visibili ancora oggi”.


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi