Serie A, Corte d’appello Figc: respinto il ricorso dell’Inter, la gara con il Bologna si giocherà. Ridato anche il punto alla Salernitana

Pubblicità
Pubblicità

ROMA –  La corte sportiva d’appello della Federcalcio dice no all’Inter (si dovrà dunque disputare la gara di Bologna) mentre accoglie il ricorso proposto dalla Salernitana contro lo 0-3 a tavolino ed il -1 in classifica per la gara contro l’Udinese. In sostanza, la Corte d’appello Figc (presidente Carmine Volpe, relatore Patrizio Leozappa) ha respinto il ricorso del club nerazzurro che chiedeva lo 0-3 a tavolino per il match del “Dall’Ara” stabilendo che si giocherà la gara nella data stabilita dalla Lega di Serie A, mentre riguardo a Udinese-Salernitana ha dato torto alla Lega Serie A e ha ribaltato il verdetto del giudice sportivo: la partita dovrà dunque essere rigiocata.

Salernitana non si presenta: bloccata da Asl per positività gruppo squadra

La Corte Sportiva d’Appello della Figc ha ritenuto valide le tesi rappresentate dai legali Eduardo Chiacchio, Francesco Fimmanò e Salvatore Sica che hanno tenuto una lunga discussione nel corso dell’udienza tenutasi in videoconferenza. I granata lo scorso 21 dicembre (ultima giornata del girone d’andata) non avevano raggiunto Udine a seguito dei contagi emersi nel gruppo squadra che avevano spinto l’Asl di Salerno a bloccare la partenza dei campani. Il giudice sportivo lo scorso 18 gennaio aveva inflitto il 3-0 a tavolino in favore dell’Udinese ed il -1 in classifica alla Salernitana. Verdetto che è stato ribaltato ora in secondo grado. La Salernitana, dunque, sale a 13 punti in classifica e riduce leggermente le lunghezze (otto) dalla zona salvezza, con due gare ancora da disputare. L’esito del ricorso sarà comunicato alla Lega Serie A che dovrà calendarizzare la data in cui recuperare la partita Udinese-Salernitana. L’Udinese, a sua volta, si è vista respingere il reclamo relativo alla partita interna con l’Atalanta, il cui risultato è stato omologato.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source