Serie B, Frosinone-Parma 2-2: Buffon ‘inciampa’ alla prima

Pubblicità
Pubblicità

FROSINONE – In una sfida dai forti richiami azzurri, con la presenza di Gianluigi Buffon tra i pali del Parma a vent’anni dall’ultima volta e di Fabio Grosso sulla panchina del Frosinone, la Serie B 2021-22 è partita con il botto. Partita bella e divertente allo Stirpe, con il 2-2 finale agguantato dai ciociari grazie a un colpo di testa di Charpentier e a una risposta non particolarmente reattiva proprio di Buffon, che nel primo tempo era stato decisivo per i suoi in un paio di occasioni. “Dare tutto ciò che abbiamo per raggiungere i nostri obiettivi. Sarà un campionato tosto, lungo, equilibrato. Servirà combattere su ogni pallone per conquistare ciò che vogliamo”, è stato il primo commento del portiere.

Una gara entusiasmante

L’attesa è tutta per il Parma, che parte con il ruolo di favorita numero 1 per la promozione grazie al nuovo corso tecnico di Enzo Maresca e a un organico che pare totalmente fuori scala per la categoria. Eppure è il Frosinone a passare: Canotto va via sulla destra e mette in mezzo un tiro-cross velenoso, Buffon smanaccia, Zerbin da due passi non può sbagliare con la porta sguarnita. I padroni di casa, sospinti dal pubblico – Stirpe con il 50% dell’affluenza – e dalla voglia dello scalpo prestigioso, insistono: Ciano da fuori area scalda il mancino, Buffon risponde. 

Il Parma si aggrappa a una giocata in profondità deliziosa di Vazquez: Brunetta riceve e scarica per Tutino che non perdona. Ancora Brunetta protagonista a inizio ripresa: sua la conduzione del pallone in contropiede, così come l’assist che mette Man davanti al portiere per il ribaltone. I ciociari non si perdono d’animo e impattano all’89’: cross da destra di Tribuzzi, colpo di testa del neoentrato Charpentier a fil di palo per il pareggio. Da registrare la triste notizia della scomparsa di un tifoso del Frosinone, che ha accusato un malore mentre stava entrando insieme al figlio nello stadio.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source