Silvio Berlusconi, nuovi controlli al San Raffaele dopo le dimissioni

Pubblicità
Pubblicità

Nuovo controllo per Silvio Berlusconi al San Raffaele di Milano. L’ex premier era stato dimesso lunedì mattina, dopo otto giorni di ricovero. Ma, questa mattina intorno alle 9.30, il leader di Forza Italia è tornato all’ospedale fondato da don Verzè per una visita durata circa un’ora. Non sono esclusi ulteriori controlli nei prossimi giorni.

Silvio Berlusconi dimesso dall’ospedale San Raffaele dopo otto giorni di ricovero

Berlusconi era appena tornato nella sua villa di Arcore dopo che “giorni molto brutti”, come li ha definiti lo stesso fratello dell’ex presidente del Consiglio, Paolo Berlusconi. Il giorno delle dimissioni, accompagnato dalla compagna Marta Fascina e dalla senatrice azzurra Licia Ronzulli, Berlusconi è salito in macchina senza rilasciare dichiarazioni, con il braccio alzato in segno di saluto a giornalisti, cameraman e fotografi, accorsi in massa. L’ultimo ricovero, dopo quello sempre al San Raffaele per Covid a settembre del 2020, sembrerebbe essere stato legato a un’infezione. E, oggi, un nuovo controllo durato un’ora.

Il divorzio tra Salvini e Meloni. La Lega lancia il Partito repubblicano

Dalle sue stanze al sesto piano del padiglione Diamante dell’ospedale, dopo la rinuncia alla candidatura a presidente della Repubblica in nome della “unità” nazionale, il leader di Forza Italia ha seguito l’elezione bis di Sergio Mattarella. Una vicenda che sta creando tensioni all’interno della coalizione di centrodestra, tanto che, appena rientrato ad Arcore, l’ex Cavaliere ha ricevuto il leader della Lega Matteo Salvini.

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source