161324583 106fe7f9 48fa 4462 9c56 814f54c9bbcf

Sindacalista ucciso, la telefonata del camionista al padrino poliziotto: “E’ successo un casino”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

161324583 106fe7f9 48fa 4462 9c56 814f54c9bbcf

Alessio Spaziano, 24 anni, è scappato dopo aver investito Adil Belakhdim,  ieri mattina, durante un presidio dei  lavoratori SiCobas davanti al magazzino Lidl di Biandrate, nel novarese. Si è fermato pochi chilometri dopo in autostrada, al casello e ha chiamato il suo padrino di cresima, un sovrintendente della Polizia di Stato nel Casertano. E’ stato lui a convincerlo a costituirsi.

Novara, sindacalista muore travolto da un camion che forza blocco durante manifestazione. Arrestato l’autista

“Torna indietro perché altrimenti passerai dei guai”, gli ha detto il padrino  non appena ha capito la gravità della situazione. La fuga e l’omissione di soccorso sono aggravanti che pesano in caso di omicidio stradale e comportano – come poi è accaduto – anche l’arresto. A quel punto Spaziano ha chiamato il 112. “Sono il camionista di Biandrate. E’ successo un macello”, ha detto al telefono con un operatore.

Adil Belakhdim, il sindacalista morto difendendo i lavoratori e i loro diritti

Pochi minuti dopo è stato raggiunto dai carabinieri di Novara che hanno sequestrato il camion frigo. Il giovane autista di Baia e Latina, nell’Alto Casertano, ha trascorso la sua prima notte in carcere a Novara. Chi lo ha visto entrare nell’istituto penitenziario lo ha descritto con l’aria smarrita e un po’ sconcertata.  Lunedì mattina comparirà davanti al gip per l’udienza di convalida del fermo: dovrà decidere se rispondere alle domande del giudice  o avvalersi della facoltà di non rispondere.

Sindacalista ucciso a Novara, Mario Draghi: “Si faccia subito luce sull’accaduto”

Ieri mattina, davanti alla direzione regionale Lidl non era l’unico camionista rimasto bloccato dopo aver scaricato la merce. C’erano due o tre camion davanti a lui in coda per uscire in attesa che i lavoratori terminassero il loro picchetto. Spaziano però ha cominciato a protestare, è sceso dal camion spazientito poi è risalito e ha fatto retromarcia per uscire in contromano dall’ingresso dell’area di manovra dei tir.

Sindacalista ucciso, oggi e domani presidio no stop davanti al magazzino Lidl: “Non si uccide così chi difende i diritti”

Ha svoltato a destra e per due volte si è fermato di fronte ai manifestanti ma la terza volta ha sfondato il cordone di persone e ha investito Adil Belakhdim, 37 anni, coordinatore SiCobas di Novara. Poi è fuggito.

Spaziano vive con la compagna e due figlie piccole a Baia e Latina, nel casertano. Da ieri la sua pagina Facebook è stata presa di mira da insulti e messaggi d’odio. “Hai lasciato dei bimbi senza un padre, quelli di Adil e i tuoi. Perché marcirai in galera!”, scrive qualcuno. Molti usano la pagina dell’autista per fare le condoglianze alla famiglia di Adil.



Go to Source