Snowboard Halfpipe, il mito White cade e scoppia in lacrime. Oro spettacolo per Hirano

Pubblicità
Pubblicità

Tra prestazioni da fuoriclasse e lacrime nello snowboard halfpipe. Il fuoriclasse è il 19enne giapponese Ayumu Hirano, medaglia d’oro davanti all’australiano Scotty James e allo svizzero Jan Scherrer. Un trionfo che non fa una piega, costruito dal giapponese (che alle due ultime edizioni dei Giochi si era dovuto accontentare della seconda piazza) con un Triple cork, trick mai fatti prima ai Giochi olimpici: in pratica tre flip eseguiti in rotazione afferrando la tavola.

Le lacrime di Shaun White (ansa)

Le lacrime sono state quelli della lggenda Shaun White, alla sua ultima Olimpiade. Lo statunitense, tre volte campione olimpico nella specialità (Torino 2006, Vancouver 2010, PyeongChang 2018), ‘Flying Tomato’ per i capelli rossi, chiude quarto dopo caduto nell’ultima run. White è scoppiato il lacrime per una delusione solo parzialmente attenuata dagli applausi di incoraggiamento dei presenti.

Omar Visintin, un bronzo da sopravvissuto

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source