Sondrio furto da oltre 130mila euro in gioielleria a Cortina sei arresti

Sondrio: furto da oltre 130mila euro in gioielleria a Cortina, sei arresti

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

19 dicembre 2020

Milano, 19 dic. (Adnkronos) – Sono sei le persone arrestate per un furto in una gioielleria di Livigno, in provincia di Sondrio. Lo scorso 10 ottobre la banda di ladri è entrata in azione riuscendo a porta via 19 orologi e sei gioielli per un valore complessivo di quasi 132.500 euro. Un ammanco di cui il proprietario si è accorto solo tre giorni dopo e che ha denunciato ai carabinieri.
Le indagini, affidate ai militari dell’aliquota Operativa della compagnia di Tirano, hanno riguardano i rilievi tecnici sul luogo del furto, la raccolta di alcune testimonianze e numerose ore di filmati di impianti di video sorveglianza pubblici e privati con cui si è riusciti a risalire alle auto usate per raggiungere Livigno e poi darsi alla fuga, una con targa dell’Est Europa e una intestato a una società di noleggio. Gli accertamenti internazionali e l’autorizzazione del sostituto procuratore Marialina Contaldo di analizzare il traffico telefonico di quasi 50 utenze hanno consentito di stringere il cerchio attorno a un pregiudicato di origine georgiana.
Nel corso delle indagini è emerso che i sei sono specializzati in furti in negozi del Nord e Centro Italia, ma cinque su sei non hanno fissa dimora e le utenze telefoniche hanno intestatari fittizi. Oltre al furto a Livigno e in un negozio di elettronica nella zona commerciale di Sondrio, “sono stati identificati quali autori materiali di altri cinque furti” in esercizi commerciali nei comuni di Paese (Treviso), Bussolengo e Affi in provincia di Verona), Thiene e Rosà in provincia di Vicenza; inoltre sono in corso ulteriori accertamenti su altri furti.



Go to Source