Spagna, anche la nazionale maschile scarica Rubiales: “Comportamento inaccettabile”

Pubblicità
Pubblicità

Luis Rubiales è sempre più solo. Il presidente della Federcalcio Spagnola (RFEF), il cui bacio alla calciatrice Jenni Hermoso è diventato un caso internazionale, è stato scaricato anche dalla nazionale maschile spagnola, che lo ha duramente criticato in un comunicato congiunto all’arrivo in ritiro.

“Comportamenti inaccettabili”

“Vogliamo respingere quelli che noi consideriamo dei comportamenti inaccettabili da parte del signor Rubiales, che non è stato all’altezza dell’istituzione che rappresenta”, ha letto in conferenza stampa Alvaro Morata, in quanto uno dei quattro capitani, a nome di tutta la squadra. Quella della nazionale femminile, vincitrice del Mondiale in finale contro l’Inghilterra, “è stata una conquista storica”, ha detto Morata. “Per questo, vogliamo esprimere la nostra solidarietà con tutte le giocatrici, il cui successo è stato offuscato”. “Noi difendiamo con fermezza i valori che lo sport rappresenta. Il calcio spagnolo dev’essere motore di rispetto, ispirazione, inclusione e diversità e deve dare l’esempio dentro e fuori dal campo”.

Anche Luis De La Fuente, commissario tecnico della Spagna, si era distaccato da Rubiales. “Non sono stato all’altezza e chiedo scusa”, le sue parole dopo aver applaudito il discorso in cui il suo Presidente aveva difeso con forza le proprie azioni.

Gli impegni della Spagna

La conferenza stampa dei capitani spagnoli arriva all’inizio del ritiro, preludio alle gare con Georgia e Cipro, valide per la fase di qualificazione a Euro 2024. “Da ora in poi vorremmo poterci concentrare sulle questioni sportive”, ha concluso il comunicato.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *