State attenti. Covid appello di Briatore Una vergogna ricoperto di insulti. Ma lui rilancia cannonate contro il governo

“State attenti”. Covid, appello di Briatore? Una vergogna: ricoperto di insulti. Ma lui rilancia: cannonate contro il governo

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Sullo stesso argomento:

14 dicembre 2020

Qualunque cosa dica Flavio Briatore sul coronavirus, non va bene. L’ultimo lampante esempio arriva in seguito a un pensiero affidato a Instagram da mister Billionaire, pensiero rivolto alle immagini delle vie dello shopping gremite di ieri, domenica 13 dicembre, primo giorno di zona gialla per tante regioni. Sul social, il manager ha scritto: “Queste sono immagini di questo weekend. Non dobbiamo dimenticare che non siamo ancora ‘fuori pericolo’. Non lasciamo che un weekend di shopping o la voglia di prendere un cappuccino in un bar rovinino i sacrifici fatti finora”. Insomma, un appello alla prudenza. Ma i soliti noti, haters e perditempo, sono immediatamente passati all’attacco contro Briatore. Già, perché la scorsa estate, come tutti ricordiamo, mister Billionaire aveva posizioni sensibilmente differenti, e proprio per questo fu massacrato, attaccato su più fronti. E ora che quelle posizioni sembra averle mitigate, il ritornello non cambia. Attaccato ugualmente da decine di followers e perditempo che non avevano nulla di meglio da fare. Uno tsunami di attacchi, insulti, dita puntate e chi più ne ha più ne metta.

Tanto che successivamente, Briatore ha precisato con un video: “Non ho cambiato idea. Semplicemente quando si vedono quelle immagini è chiaro che le cose non vanno bene. La colpa? Del governo”, che secondo Briatore ha sbagliato tutto, o quasi, in tema di chiusure dei centri commerciali. “Ho criticato il fatto che i shopping center erano chiusi, dovrebbero essere aperti fino a mezzanotte”. E ancora: “Dico solo di avere un po’ di prudenza, non ho cambiato idea per niente”, conclude Briatore.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source